Eccellenza Italia

10 club, meno stranieri, Under 24 e permit players… l'Eccellenza che sarà

Scritto da Manuel Zobbio

L’ufficialità si avrà solo dopo il Consiglio Federale del prossimo 18 aprile, ma già qualcosa di importante è trapelato dalla riunione della commissione Eccellenza tenutasi venerdì a Bologna. A riportare le indiscrezioni è Ivan Malfatto, dalle pagine de Il Gazzettino. La novità principale è certamente la riduzione del numero di club a partire dalla stagione 2014/15, per cui al termine della prossima stagione vi saranno ben tre retrocessioni – a meno di fusioni o ritiri per questioni economiche, evenienza che non può essere esclusa a priori, vista la storia recente del massimo campionato – con una corrente che vorrebbe l’introduzione di uno spareggio tra la prima forza della Serie A e la decima forza dell’Eccellenza.

Top 12/10 che vedrà finalmente l’introduzione di una fidejussione (da versare entro agosto) a tutela di giocatori ed eventuali creditori, un passo avanti storico dal punto di vista simbolico, benché 50mila euro appaiano realmente troppo poco, se raffrontato al monte degli impegni assunti ogni anno da ogni singolo club. Club che potranno ancora contare sui contributi ERC, il cui importo non dovrebbe cambiare dal prossimo anno: le quattro formazioni partecipanti all’Amlin Challenge Cup continueranno così a percepire 450mila euro a stagione, mentre le restanti otto squadre riceveranno 170mila euro ciascuno.

Sul fronte atleti, nel frattempo, cambiano ancora una volta le regole per il tesseramento di giocatori di formazione estera e per l’impiego in Pro12 dei Permit Players. Gli stranieri schierabili da ogni club potranno così essere quattro, senza limitazione di ruolo (sarebbe dunque destinata a cadere la tanto discussa regola dell’apertura), a patto però che almeno due siano Under 24 ed eleggibili per la nazionale. Una definizione che lascia già spazio a molte interpretazioni, in attesa di poter leggere finalmente la circolare informativa 2013/14.

Toccato anche il tema permit player: il Gazzettino dice che «saranno al massimo due per squadra, disponibili tutto l’anno e non solo nelle finestre azzurre. Zebre e Benettonpresenteranno la lista dei nomi entro  settembre, ma potranno aggregare giocatori alla preparazione estiva previo accordo con i club. A ogni franchigia saranno abbinate sei squadre, non con criterio geografico, ma di classifica. Ad esempio prima, terza, quinta, settima nona e undicesima dell’Eccellenza con il Benetton Treviso, le altre con le Zebre. O viceversa».

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha collaborato con Rugby! magazine, il settimanale lameta, MondoRugby e l'European Rugby Cup. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi