Edgely Park addio, gli Sharks si trasferiscono a Salford

Dopo 9 stagioni i Sale Sharks lasciano l’Edgely Park di Stockfort: in estate si trasferiranno al Salford City Stadium, impianto da 12.000 spettatori (che in futuro potranno essere portati a 20.000) che condivideranno con i Salford City Reds Rugby League Club. A darne l’annuncio lo stesso club, con una conferenza stampa ufficiale a cui hanno preso parte Mick Hogan (ex Sharks CEO & consulente per lo Stadio), Dave Tarry (Salford City Reds CEO), Ian Blackhurst (Co-proprietario dei Sale Sharks), Cllr.John Merry (Leader, Salford City Council) e Steve Diamond (Sale Sharks CEO). Gli Sharks hanno sottoscritto un contratto di affitto di ben 25 anni, con revisione quinquennale, e inaugureranno il nuovo impianto il prossimo agosto, con un Test match di alto profilo con i campioni d’Europa in carica del Leinster. L’Edgeley Park continuerà invece ad essere l’impianto dello Stockport County, squadra di calcio con cui gli Sharks hanno condiviso finora la struttura.

Ian Blackhurst, proprietario del club, ha spiegato che le strutture di prima classe del nuovo Salford City Stadium porteranno un gran contributo al club, permettendo agli Sharks di essere uno dei top club d’Europa. Il nuovo stadio, nei piani societari, dovrebbe contribuire ad attrarre un numero maggiore di tifosi e sponsor, grazie alla sua modernità e all’ambiente confortevole. Se l’Edgeley Park faticava a rientrare nei criteri minimi richiesti per la Premiership, il Salford City Stadium permetterà agli Sharks di risparmiare notevolmente in termini di manutenzione ed interventi migliorativi, garantendo in più un vantaggio al punto di vista logistico: l’impianto si trova infatti in una posizione srategica, al centro di alcune delle più importanti vie di comunicazione della regione, garantendo così facilità d’accesso da tutto il Nord Ovest inglese.

Si tratta forse della decisione più importante nella storia del club, ha invece sottolineato l’amministratore delegato Steve Diamond, convinto che ciò permetterà di attirare grandi campioni e di trattenere agli Sharks i giocatori migliori. Un  fondamentale dunque per quello che è il vero obiettivo dell’attuale dirigenza: costruire un Super Club nel Nord dell’Inghilterra. Oltre a condividere la struttura, inaugurata nel 2011 e costata 16 milioni di sterline, Sale Sharks e Salford City Reds si aiuteranno a vicenda fuori dal campo, con una strategia comune per garantire all’area della Great Manchester due club vincenti, uno nel Rugby Union e l’altro nel Rugby League. Il tutto con il sostegno della politica locale, che ha voluto un impianto dotato di infrastrutture da mettere a disposizione anche dei club dilettantistici locali, ma soprattutto è convinta che due club professionistici a Salford potranno dare un grande contributo alla stessa comunità.

Dando il benvenuto agli Sharks, David Tarry, boss dei Salford City Reds, ha colto l’occasione per annunciare che i Reds nell’arco delle prossime due stagioni diventeranno una vera e propria potenza del Rugby XIII, questo mentre gli Sharks aprivano le prevendite per quelli che saranno molto probabilmente le ultime due partite all’Edgeley Park Stadium: il 13 aprile contro Bath e il 5 maggio contro gli Harlequins.

1 Comment

    Leave a Comment