Search in Site

L’ex Varese Akurangi per la mischia de L’Aquila

Potrebbe essere il 42enne neozelandese John Francis Akurangi ad allenare la mischia de L’Aquila per la prossima stagione. Martedì si incontrerà con il d.g. Placidi e con l’head coach Lorenzetti per discutere dell’ingaggio. Ex pilone/tallonatore degli Auckland Marist, già in Super 12 con Blues, Crusaders e Chiefs e in Europa con Stade Francais e Leicester Tigers. Volto noto del rugby italiano,  Akurangi non è stato troppo fortunato però in panchina: nelle ultime stagioni ha guidato infatti il Varese, poi retrocesso in Serie C, e gli avanti del Grande Milano, passati dall’A1 alla Serie B.

Mentre il presidente Marinelli sta lavorando per l’ingresso in società di nuovi soci – si parla delle imprese aquilane Cipriani costruzioni e Rosa edilizia, ma soprattutto dell’ex patron del Castel di Sangro Calcio, ora dirigente FIGC, Gabriele Gravina – Maurizio Zaffiri e compagni sono ancora in attesa di rinnovare il proprio contratto. A L’Aquila si registra intanto un interessamento per il seconda linea di Torre del Greco Marco Grimaldi, classe 1985, 193 cm per 107 kg, nelle ultime due stagioni in forza al San Gregorio Catania.

Posted by on 10 giugno 2012. Filed under Eccellenza,Italia,Rumors,Serie A1. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

2 Responses to L’ex Varese Akurangi per la mischia de L’Aquila

  1. Emanuele Zobbio

    11 giugno 2012 at 9:51 pm

    Ha fatto benissimo, ben vengano commenti costruttivi di questo genere. Non ho fatto altro che riprendere una voce già ampiamente pubblicata su siti abruzzesi e sulla stampa locale.
    Avrei forse dovuto dire volto ormai noto, essendo in Italia dal 2009, ma lungi da me giudicare il lavoro di Akurangi!
    Purtroppo porto avanti questo blog a tempo perso, nelle poche ora libere che ho e mi porta via un sacco di tempo, ma non ne ho abbastanza per verificare tutti i rumors di persona. Per quello a notizie e voci di prima mano, mi tocca alternare tanta fuffa…
    Certi commenti, non lo nascondo, mi fanno venir voglia di mandare tutti a quel paese, pur sapendo che è un blog seguitassimo dagli addetti ai lavori e questo mi fa pensare che sia comunque un servizio, per quanto piccolo e scadente, quello che diamo.
    I commenti critici, ma comunque costruttivi e informativi, come il suo, invece sono un completamento alla notizia e uno stimolo a fare comunque meglio.
    Anche se, si, qua si raccolgono soprattutto chiacchiere da bar sport e per scelta, anche x’ sarebbe scorretto essendo talvolta direttamente coinvolti, non si fa opinione

  2. Roberto Cosimi

    11 giugno 2012 at 6:03 pm

    Ad onor del vero,Akurangi,oltre a non essere un volto poi così noto del Rugby Italiano essendo nel nostro paese da soli due anni,non è decisamente andata come da voi scritto ed ancor meno c’entra la fortuna!
    Akurangi è stato ingaggiato dal Varese dove è rimasto per alcuni mesi prima di decidere di lasciare in quanto l’ambiente era totalmente ostile e chiuso a qualsiasi tipo di cambiamento sia nei termini della preparazione atletica che nell’impegno professionale di tutti i giocatori.
    Il Varese ha pertanto proseguito la stagione mantenendo stesso staff tecnico e giocatori finendo,come inevitabile,in serie C.
    Per quanto riguarda l’esperianza di Milano,in realtà Akurangi è “approdato” alla Grande Milano nel Dicembre del 2010 ed ha affiancato Bertoncini occupandosi della mischia.
    Questa combinazione in realtà è andata benissimo dal principio ed ha infatti condotto la squadra milanese in serie A1.
    La stagione scorsa è stata invece caratterizzata da numerosi infortuni che hanno decimato la formazione e dal totale disinteressamento del management nei confronti di investimenti mirati a potenziare l’organico e le strutture.
    La notizia di L’Aquila non ha nessun fondamento e circola insistentemente,Akurangi, che è un personaggio molto schivo,è già stato oggetto di discussioni su altri blog che ne denigravano l’operato a sua totale insaputa.Non è questo un modo corretto di fare informazione,soprattutto quando si parla di qualcuno che,non leggendo,non potrà mai replicare.Questo piuttosto è “chiacchiere da bar sport” destinate a lasciare il tempo che trovano.
    Personalmente ho conosciuto Akurangi e trovo sia un professionista esente da tali situazioni,un Rugbysta puro.Per questo motivo mi è sembrato doveroso replicare.
    R.C.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>