Al Reggio piace Gerber

Durandt Gerber, sudafricano naturalizzato, è la più interessante tra le nuove trattative di mercato del Rugby Reggio – secondo quanto riferisce Marco Ballabeni sulle pagine de Il Resto del Carlino – Gerber ha 30 anni, arriva dal Rugby L’Aquila, gioca mediano di apertura o estremo e nel 2011 ha indossato per un paio di volte la maglia azzurra in Churchill Cup, convocato da Nick Mallet. La distanza tra la richiesta economica dei giocatore e l’offerta dei Rugby Reggio è però ancora ampia. “Gerber è un giocatore esperto e affidabile che copre i ruoli chiave di estremo e apertura spiega il presidente Giorgio Bergonzi, si tratta di un elemento sicuramente interessante, ma in questo momento la negoziazione è in stallo; purtroppo molti giocatori non si sono resi conto che il mondo del rugby e dello sport non è più quello di tre anni fa, la situazione economica è mutata e certe richieste d’ingaggio appaiono ora fuori dalla realtà”.
L’idea dei presidente rimane quella espressa a metà primavera: conferma della quasi totalità della rosa con l’innesto di un paio di stranieri di qualità. “Da scegliere con calma e attenzione”, precisa Bergonzi con implicito riferimento al non eccezionale rendimento di alcuni giocatori anglosassoni nella scorsa stagione. I colloqui con gli atleti sono affidati a Cristian Bezzi e al team manager Corrado Catellani.
La formula del nuovo campionato sarà verosimilmente differente da quella delle scorse stagioni: è ormai certo l’inserimento nel torneo del Viadana, escluso dalla Celtic League. Per pareggiare il numero di club partecipanti saranno probabilmente ripescate le Fiamme Oro Roma. La nuova Eccellenza sarà dunque a 12 squadre, con inizio confermato per il 22 settembre.

Leave a Comment