Zebre

Aironi: sei cambi contro l'Ulster

Ci sono sei cambi, quasi tutti tra mediana e trequarti, nella formazione scelta da Rowland Phillips per affrontare gli irlandesi dell’Ulster domani pomeriggio alle 14,30 (diretta Sky Sport 2) allo stadio Brianteo di Monza nel quarto turno di Heineken Cup.

Tra i trequarti l’unico confermato rispetto alla sfida di Belfast di venerdì scorso è Sinoti Sinoti all’ala. Sulla corsia opposta ritorna Giovanbattista Venditti e il triangolo allargato è completato da Ruggero Trevisan, che torna ad indossare la maglia numero 15. La coppia di centri sarà invece formata da Andrea Masi e da Gabriel Pizarro.

All’apertura rientra invece Luciano Orquera, che farà coppia con il confermato Tyson Keats. Un solo cambio, invece, nel pacchetto di mischia dove in seconda linea Quintin Geldenhuys sostituisce Carlo Del Fava al fianco di Marco Bortolami. In terza linea ci saranno sempre Josh Sole con la maglia numero 8 con Nicola Cattina e Simone Favaro come flanker. Confermato anche il pilone
destro Lorenzo Romano dopo la buona prova della scorsa settimana, in una prima linea completata ancora da Totò Perugini e Fabio Ongaro.

In panchina vanno ancora Tommaso D’Apice e Alberto De Marchi, mentre torna disponibile Fabio Staibano. A completare gli uomini a disposizione dello staff tecnico ci sono George Biagi, Filippo Ferrarini, Tito Tebaldi, Naas Olivier e
Roberto Quartaroli.

Mauro Bergamasco è invece costretto a posticipare il suo esordio con la maglia degli Aironi. Il transfer dalla Federazione Francese è infatti arrivato solo il giorno successivo al termine ultimo fissato dalla Erc per l’iscrizione di nuovi atleti nella lista dei giocatori eleggibili per l’Heineken Cup.

“Per noi è una partita determinante – ha spiegato oggi in conferenza stampa il presidente Silvano Melegari -. La sollecitazione che ho già fatto al capitano è essere determinati per ottenere il miglior risultato possibile, anche in vista dei prossimi due derby italiani che per noi sono altrettanto importanti”.

Il capitano degli Aironi Marco Bortolami ha invece sottolineato l’importanza di tornare a giocare davanti al pubblico amico dopo quattro trasferte consecutive: “Sono state quattro trasferte dure. In tre di queste abbiamo avuto battute d’arresto importanti come prestazioni oltre che nel punteggio. La settimana scorsa invece c’è stato un passo in avanti. E’ solo un passo, ma rappresenta comunque molto. Come squadra c’è richiesto questa settimana di compiere un ulteriore passo in avanti, possibilmente anche più lungo, che ci permetta di raccogliere il miglior risultato possibile, magari anche la vittoria, anche in vista delle prossime due partite importanti che ci aspettano. Credo che dal punto di vista della squadra sia importante avere una prestazione completa e di
sostanza, proprio in ottica futura e per approcciare le prossime due partite con la giusta confidenza. E’ chiaro che nello sport è difficile fare un salto in avanti molto grande da una partita all’altra, ma l’importante è continuare a progredire. Adesso serve un’ulteriore prova, un ulteriore miglioramento da parte di tutti. Quando parlo di prestazione completa intendo che per giocare a
questo livello ci vuole sì una grande voglia di affrontare l’avversario, ma è anche richiesto uno standard tecnico elevato per tutti gli 80 minuti: questo ancora manca in qualche elemento ed è un aspetto su cui anche lo staff sta insistendo molto”.

AIRONI: 15 Ruggero Trevisan; 14 Sinoti Sinoti, 13 Andrea Masi, 12 Gabriel Pizarro, 11 Giovanbattista Venditti; 10 Luciano Orquera, 9 Tyson Keats; 8 Josh Sole, 7 Simone Favaro, 6 Nicola Cattina; 5 Marco Bortolami (cap), 4 Quintin Geldenhuys; 3 Lorenzo Romano, 2 Fabio Ongaro, 1 Salvatore Perugini.
A disp.: 16 Tommaso D’Apice, 17 Alberto De Marchi, 18 Fabio Staibano, 19 George Biagi, 20 Filippo Ferrarini, 21 Tito Tebaldi, 22 Naas Olivier, 23 Roberto Quartaroli. All.: Rowland Phillips.

Arbitro: Garner (Eng).

Dall’Ufficio Stampa degli Aironi

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha collaborato con Rugby! magazine, il settimanale lameta, MondoRugby e l'European Rugby Cup. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi