Guinness PRO14 Italia Zebre

Andrea Manici annuncia il ritiro

Scritto da Andrea Nalio

Dall’ufficio stampa della Federazione Italiana Rugby.

Andrea Manici, tallonatore delle Zebre Rugby Club, 16 caps con la Nazionale Italiana Rugby tra il giugno 2013 e l’ottobre 2015, ha annunciato oggi il ritiro dal rugby agonistico.

Ventotto anni, nato a Parma il 28 aprile del 1990, il numero due bianconero e dell’Italia – con cui ha debuttato a Nelspruit contro Samoa nel tour estivo di cinque anni fa dopo aver completato la propria formazione presso l’Accademia Nazionale “Ivan Francescato” – Manici ha ufficializzato la conclusione della proposta carriera ad oltre due anni da un infortunio al legamento crociato anteriore della gamba destra riportato poco tempo dopo la conclusione della Rugby World Cup inglese del 2015.

A costringere l’avanti parmigiano ad abbandonare il rugby giocato le numerose complicazioni nel decorso post-operatorio per la ricostruzione del crociato nell’inverno del 2016, tali da impedirgli un regolare rientro sul campo nonostante il grande impegno profuso dall’atleta nel tentativo di completare con successo il percorso di recupero.

“Non è facile lasciare così presto uno sport che mi ha dato moltissimo. Il rugby mi ha insegnato a non arrendermi, ma anche a capire quando è il momento di prendere la giusta decisione. Questo per me è quel momento. Dover lasciare il rugby, la franchigia della mia città e rinunciare per sempre alla maglia azzurra è molto duro, ma negli ultimi mesi ho dovuto scendere a patti con questa idea. Voglio ringraziare le Zebre Rugby Club e la Federazione Italiana Rugby per essermi stati vicino in questi ultimi, difficili anni e per non aver smesso di credere in me e in un mio possibile recupero. Soprattutto, voglio ringraziare la mia famiglia e mia moglie per avermi supportato giorno dopo giorno” ha dichiarato Andrea Manici.

Ho avuto la fortuna di vivere alcuni momenti indimenticabili con la maglia della Nazionale: penso alla vittoria di Edinburgo del 2015 e alla partecipazione ai Mondiali inglesi del 2015. In questi due anni ho iniziato a riflettere sul dopo carriera, e mi piacerebbe poter mettere al servizio del movimento le esperienze che ho acquisito come giocatore, trasmettere le mie conoscenze ai più giovani, pensare comunque ad un futuro nel nostro sport. Avrei voluto poter contribuire di più sul campo alla crescita delle Zebre Rugby Club – ha concluso Manici – ma sono felice di lasciare una Società con un progetto, uno staff di valore ed un gruppo dalle qualità umane e sportive di primordine. Porterò sempre con me meravigliosi ricordi dei miei anni in bianconero e con la maglia azzurra“.

Il saluto dello Zebre Rugby Club da parte di tutta la società, staff tecnico e compagni della nelle parole del team manager bianconero Andrea De Rossi :”Un grande in bocca al lupo da Andrea Manici. So che Andrea ci tiene tanto a rimanere nell’ambiente e proseguire la carriera come allenatore; chissà che un domani non possa ritornare nel suo club nello staff tecnico delle Zebre”’.

Biografia

Andrea Nalio

Polesano, giornalista dal 2008, lavora come free lance a Londra e rappresenta l'anima operativa di RugbyMercato.it. Nel recente passato ha collaborato con i quotidiani Il Resto del Carlino e La Voce di Rovigo e condotto la trasmissione "Linea di Meta" per Radio Kolbe.
Ha pubblicato anche un libro: «Pepenadores. Insieme ai cacciatori di rifiuti»: Reportage sulla dignità dei riciclatori informali della discarica di Oaxaca (Messico).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi