Italia Rugby Internazionale

Azzurri sconfitti in Scozia

Non basta una prova maiuscola del pacchetto di mischia italiano per espugnare per la seconda volta nella storia la fortezza di Murrayfield. Nell’ultima uscita pre-Mondiale gli Azzurri di Nick Mallett escono sconfitti per 23-12 da una Scozia capace di finalizzare con un’efficacia decisamente maggiore a quella di un’Italia che lotta, conquista palloni ma non riesce a sfruttarli nel migliore dei modi.

Dalla difesa italiana, non brillante contro il Giappone, arrivano comunque segnali di ripresa e le mete segnate, alla fine, sono due per parte. E’ la Scozia a partire con l’acceleratore premuto ed i primi venti minuti sono tutti o quasi dei padroni di casa che al secondo smuovono il tabellino con un piazzato di Parks ed al decimo mandano in meta il pilone Dickinson – Parks trasforma – dopo un pallone fatto vivere dall’estremo Lamont.

Sotto per 10-0, l’Italia vive il suo momento migliore ed al ventitreesimo contrattacca con capitan Parisse dalla propria linea dei ventidue. Semenzato fa vivere il pallone, Derbyshire placcato inventa uno splendido off-load e la palla arriva a Tommaso Benvenuti che dopo una corsa di cinquanta metri realizza la sua prima meta internazionale. Mirco Bergamasco trasforma il 10-7 ma poco fallisce il piazzato del possibile pareggio, mentre allo scadere l’apertura scozzese Parks centra i pali mandando le squadra al riposo sul 13-7 per gli highlanders.

In avvio di ripresa è ancora la mischia italiana a prendere il sopravvento su quella scozzese: la squadra di casa rinuncia due volte a piazzare e l’Italia, sul capovolgimento di fronte da pallone di recupero, accorcia con Semenzato che raccoglie la palla da un punto d’incontro ed inganna la retroguardia scozzese. Bergamasco fallisce ancora una volta la trasformazione e la Scozia resta avanti nel punteggio, 13-12.

Quattro minuti dopo, la svolta del match: su attacco scozzese l’Italia recupera la palla, Masi cerca di allontanare ma viene stoppato da Blair, che schiaccia in meta. Parks trasforma e tre minuti dopo porta sopra-break la sua squadra con il piazzato che fissa lo score sul 23-12 finale.

L’ultimo quarto di gara è più della Scozia che dell’Italia, ma Kellock e compagni cozzano più volte contro la difesa ospite e la gara si chiude sul 23-12 per la Scozia.

Domani, per gli Azzurri, arriverà dopo due settimane di raduno il rompete le righe prima del raduno del 28 agosto a Roma in vista della partenza per la Nuova Zelanda.

Edinburgo, Murrayfield Stadium – sabato 20 agosto 2011

Test match

SCOZIA v ITALIA 23-12

Marcatori: p.t. 2’ cp. Parks (3-0); 10’ m. Dickinson tr. Parks (10-0); 23’ m. Benvenuti T. tr. Bergamasco Mi. (10-7); 40’ cp. Parks (13-7); s.t. 8’ m. Semenzato (13-12); 12’ m. Blair tr. Parks (20-12); 15’ cp. Parks (23-12)

Scozia: Lamont R.; Evans M., De Luca, Morrison, Danielli (13’ st. Walker); Parks (22’ st. Jackson), Blair (22’ st. Cusiter); Vernon (35’ st. Rennie), Barclay, Brown; Kellock (cap), Hines (22’ st. Gray); Low (13’ st. Murray), Lawson (31’ st. Hall), Dickinson

all. Robinson A.

Italia: Masi; Benvenuti T., Garcia, Canale (36’ st. Gori), Bergamasco Mi.; Orquera (16’ st. Bocchino), Semenzato; Parisse (cap), Barbieri R., Derbyshire (22’ st. Zanni); Van Zyl, Del Fava (11’ st. Furno); Castrogiovanni, Ongaro (1’ st. D’Apice), Lo Cicero (31’ st. Cittadini)

all. Mallett

arb. Pearson (Inghilterra)

g.d.l. Fitzgibbon (Irlanda), Goodliffe (Inghilterra)

TMO: Watkins (Galles)

Note: temperatura mite, campo in ottime condizioni. Esordio in Nazionale per Joshua Furno

Dall’Ufficio Stampa FIR

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha collaborato con Rugby! magazine, il settimanale lameta, MondoRugby e l'European Rugby Cup. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi