Eccellenza Italia

Carlo Pratichetti è il nuovo tecnico del Prato

Scritto da Manuel Zobbio

E’ bastata una stretta di mano con il direttore sportivo Gabriele Lai e Carlo Pratichetti è di fatto diventato il nuovo allenatore dei Cavalieri. Lo riferisce Filippo Mazzoni sulle pagine de La Nazione. Manca la firma, nero su bianco sul contratto, attesa in mattinata, ma di fatto l’ex tecnico romano, nell’ultima stagione alla giuda dell’Avezzano è il successore di Andrea De Rossi e Filippo Frati sulla panchina dei tuttineri pratesi. Ieri pomeriggio a Prato, Pratichetti e i dirigenti pratesi si sono incontrati per dirimere le ultime questioni e per fare il punto della situazione anche in chiave mercato visto che tra una settimana parte ufficialmente la preparazione dei Cavalieri. Romano, 50 anni con alle spalle un carriera prima come giocatore di Rugby Roma (con cui ha vinto una Coppa Italia e uno scudetto), Cus Roma, Lazio e poi come allenatore di Capitolina (portata dalla serie C fino all’A1), Lazio e Rugby Roma dove ha avuto alle dipendenze anche diversi elementi (Boscolo, Saccardo, Damiani, De Gregori) che fanno parte del nucleo storico dei Cavalieri di quest’anno. Per Pratichetti (zio degli azzurri Andrea e Matteo) anche un biennio da tecnico federale, mentre nell’ultima stagione ha guidato l’Avezzano, senza grossa fortuna, nel campionato di serie A2; specializzato nella cura degli avanti, Pratichetti sarà coadiuvato da Rima Wakarua, che si occuperà della cura dei trequarti. Sciolta la questione tecnico, il ds Lai è febbrilmente all’opera per completare, con nuovi colpi di mercato la rosa della squadra. Nei prossimi giorni sono attesi nuovi acquisti e un paio di importanti ritorni per completare un organico acquista un aspetto sempre più interessante. I playoff sono tutt’altro che una chimera.

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha collaborato con Rugby! magazine, il settimanale lameta, MondoRugby e l'European Rugby Cup. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby

1 Commento

  • Ma questi non erano queli che hanno circa 1.000.000,00 di debiti tra comune, ditte che hanno fatto lo stadio ,municipalizzate che non sponsorizzano pi, fornitori, giocatori ecc

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi