Galles

E’ un Galles (ancora) alla neozelandese. ‘Cercavamo un coach gallese, ma nessuno era pronto…’

Scritto da Andrea Nalio

‘Avremmo voluto aver più scelta. Certamente dovevamo nominare il miglior candidato in circolazione e, idealmente, questo sarebbe dovuto essere gallese. Ma nessuno era pronto per sostituire Gatland’. Martyn Phillips, chief executive della WRU è tornato sulla decisione di nominare Wayne Pivac nuovo selezionatore del Galles.

Pivac, alla guida degli Scarlets per un’altra stagione, è infatti neozelandese. Qualità ed esperienza hanno convinto i dirigenti a proporgli un ingaggio quadriennale tuttavia, la stessa WRU, non ha nascosto il piano iniziale, diretto alla ricerca di un candidato gallese.

‘E’ stato un prcesso lungo – ha continuato Phillips –. Abbiamo avuto colloqui con una decina di allenatori e fortunatamente Warren ci ha dato un lungo preavviso prima di salutarci. Questo ci ha permesso di muoverci per tempo’.

‘Decidere l’allenatore del Galles non è semplice – ha poi concluso il chief executive – e senza dubbio non potevamo scegliere una persona solo perché gallese. Comunque lavoreremo per far crescere ancora di più i nostri allenatori e dare loro nuove occasioni future’.

Per il momento però, palla ancora in mano ai neozelandesi.

Biografia

Andrea Nalio

Polesano, giornalista dal 2008, lavora come free lance a Londra e rappresenta l'anima operativa di RugbyMercato.it. Nel recente passato ha collaborato con i quotidiani Il Resto del Carlino e La Voce di Rovigo e condotto la trasmissione "Linea di Meta" per Radio Kolbe.
Ha pubblicato anche un libro: «Pepenadores. Insieme ai cacciatori di rifiuti»: Reportage sulla dignità dei riciclatori informali della discarica di Oaxaca (Messico).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi