Eccellenza Italia

Eccellenza: risultati e classifica del secondo turno

Comandano in quattro, in attesa del posticipo tra Rovigo – Mogliano. Petrarca Padova, Cammi Calvisano, Banca Monte Crociati e Estra Cavalieri Prato si portano a quota 6 in classifica, mentre seguono distaccati di sole due lunghezze L’aquila Rugby, Rovigo e Mogliano (queste ultime due con una gara da giocare).

A Roma va in scena la gara più equilibrata. Primo tempo 13-17 per i campioni d’Italia del Petrarca abili a sfruttare due errori difensivi della Lazio e segnare due mete. Nella ripresa la Mantovani rientra in partita con una meta di Siddonds poi trasformata (20-17). Replicava il Padova con un piazzato di Hilkie. (20-20). Mannucci coronava una bella prova personale
segnando a sua volta la meta del (25-20). Ma Era ancora Repetto a riportare i suoi in parità con una meta di prepotenza. (25-25). Da brivido gli ultimi minuti. Al 76 centrava i pali da posizione defilata Hilkie: 25-28 per Padova e allo scadere era De Kock (lazio) a siglare il definitivo 28-28 con un preciso piazzato.

A Parma i Crociati fanno quattro mete e credono che la gara sia finita al 67’ quando il pilone Coletti porta i suoi sul 26-11. Il San Gregorio, invece, ci crede e negli ultimi minuti segna due mete (Amenta e Grimaldi) che gli permette di guadagnare un punto di bonus. (26-21 il finale)

A L’Aquila, i Cavalieri Prato non fanno sconti e alla fine passano al “Fattori” per 35-17 con bonus, ma quanta fatica soprattutto nella prima frazione di gioco chiusa in suo vantaggio per 7-0.

Il Cammi Calvisano gioca una gara di gran ritmo e mette sotto il Rugby Reggio praticamente fin dall’inizio. Il risultato finale non lascia spazio a dubbi (50-13) con prestazione sette mete realizzate, di cui due dal centro Appiani.

ECCELLENZA – II TURNO – 15/16.10.2011
Sabato 15.10.11
Banca Monte Crociati – San Gregorio Catania 26 – 21 (5-1)
Cammi Calvisano – Rugby Reggio 50 – 13 (5-0)
Mantovani Lazio – Petrarca Padova 28 – 28 (2-2)
L’Aquila Rugby – Estra I Cavalieri Prato 17 – 35 (0-5)

Domenica 9.10.11
Ore 15.00
RAI SPORT 1 – www.raisport.rai.it
Femi Cz Vea Rugby Rovigo Delta – Marchiol Mogliano

Classifica:
Petrarca Padova, Cammi Calvisano, Banca Monte Crociati e Estra I Cavalieri Prato punti 6; L’Aquila Rugby, Marchiol Mogliano e Femi Cz Vae Rovigo Delta punti 4; Mantovani Lazio punti 2; San Gregorio Catania punti 1; Rugby Reggio punti 0.
^^Estra I Cavalieri Prato 4 (quattro) punti di penalizzazione per la mancata partecipazione al campionato obbligatorio Under 16 (delega all’unione Prato Sesto).
Prossimo turno 22/23 ottobre 2011
Marchiol Mogliano Rugby – Cammi Calvisano; Mantovani Lazio – Banca Monte Crociati; San Gregorio Catania – Femi Cz Vea Rugby Rovigo Delta; Rugby Reggio – L’Aquila Rugby 1936; Petrarca Padova – Estra I Cavalieri Prato.

I TABELLINI

BANCA MONTE CROCIATI-SAN GREGORIO CATANIA 26-21 (14-06)

BANCA MONTE CROCIATI: Morisi, Vengoa (58′ Alberghini), McCann, Damiani, Rubini (45′ Enodeh), Farolini (70′ Casalini), Zucconi, Caffini, Delnevo (69′ Sciacca), Mandelli (vice cap.), Fletcher, Contini (65′ Cicchinelli), Tripodi (54′ Coletti), Manici (52′ Goegan), Milani (cap., 72′ Pepoli). All. Mazzariol

SAN GREGORIO CATANIA: Giobbe, Daupi, Gilligham, Valcastelli, Venturi, Todeschini (10′ Failla), Calabrese, Doria (55′ Leonardi) Smenta, Sarto, Sala, Grimaldi, Famaausili (25′ Duca), Lo Faro (25′ Privitera), Gentili (55′ Sauria). A disp. Rampa, Bordonara, Pucciariello, All. Arancio

MARCATORI: 3′ cp Todeschini (SG), 8′ meta McCann tr Zucconi (BM), 14′ cp Calabrese (SG), 31′ meta Contini tr Zucconi (BM), II° tempo: 50′ meta tecnica tr Zucconi (BM); 62′ cp Calabrese (SG), 67′ meta Coletti nt (BM), 76′ meta Amenta nt (SG), 80′ meta Grimaldi nt (SG)

ARBITRO: Pennè di Milano
GUARDALINEE: Bono di Brescia e Sorrentino di Milano
QUARTO UOMO: Pulpo di Brescia
CARTELLINI: giallo a McCann (59′, BM) e Suaria (64′ SG)

CAMMI CALVISANO – REGGI EMILIA: 50 – 13 (36 –03)

Calvisano: Pavin; Canavosio, Smith, Castello (1’ s.t. Appiani), Visentin; Griffen (cap.) (17’ Bergamo), Palazzani; Vunisa, Birchall (19’ s.t. Bellandi), Erasmus (13’ s.t. Scanferla); Pascu (27’ s.t. Hehea), Beccaris; Costanzo (10’ s.t. Costanzo), Maistri (23’ s.t. Violi), Lovotti (10’ s.t. Aluigi). All.: Andrea Cavinato.

Reggio Emilia: Jones; Castagnoli (1’ s.t. Carbone), Apperley, Halse (1’ s.t. Carra), Biancaniello (19’ s.t. Torlai); Griffiths, Bricoli (1’ s.t. Cigarini); Moore, Perrone, Balsemin; Delendati, Bezzi (cap.) (7’ s.t. Scalvi); Lanfredi (19’ s.t. Riccardo), Bigi (7’ s.t. Carretta), Fontana (7’ s.t. Rizzelli). All.: Roberto Manghi.

Marcatori: p.t.: 3’ c.p. Griffen, 11’ c.p. Halse, 15’ m. Vunisa tr. Griffen, 21’ m. Costanzo tr. Griffen, 30’ m. Castello tr. Griffen, 34’ m. Pavin tr. Griffen, 41’ m. Canavosio; s.t.: 9’ m. Balsemin, 11’ m. Appiani tr. Griffen, 37’ m. Delendati, 38’ m. Appiani tr. Palazzani.

Arbitro: Traversi (Rovigo).
Note: fine p.t.: 36 – 3; cartellini gialli: man of the match: Michele Visentin; spettatori: 1000.

L’AQUILA RUGBY 1936 – I CAVALIERI PRATO (0 -7) 17 – 35

Marcatori: P.t. 41’ mt Ngawini tr Wakarua (0 – 7);S.t. 2’ mt Von Grumbkov tr Wakarua (0 – 14), 5’ mt Ngawini tr Wakarua (0 – 21), 8’ mt di Patelli tr Wakarua (0 – 28), 13’ mt Di Massimo (5 – 28), 25’ mt Brandolini (10 – 28), 30’ mt Von Grumbkov tr Wakarua (10 – 35), 45’ meta tecnica, tr Gerber (17 – 35).

L’Aquila Rugby 1936: Gerber; Santavicca (5’ st Dusi), Lorenzetti, Di Massimo (17’ st Antonelli), Paolucci; Crichton, Leonardi (34’ st Pezzopane); Long, Zaffiri (9’ st Di Cicco), Mereghetti (21’ st Rathore); Pegoretti, Cialone; Pozzi (5’ st Brandolini), Marchetto (23’ st Colaiuda), Subrizi.
allenatore: Massimo Di Marco

Prato: Berryman, Von Grumbkov, Majstorovic (26’ st Murgieri ), Chiesa (11’ st Bocchino), Ngawini, Wakarua (32’ st Lunardi), Patelli (11’ st Frati), Saccardo (26’ st Damiani), Belardo, Petillo, Cazzola, Bernini, Ryan (34’ st Garfagnoli), Lupetti (11’ st Giovanchelli), Young (26’ st Marino).
Allenatore Frati

Arbitro: Sig. Marrana (Padova)
Guardalinee: Bonacci (Roma), Commone (Napoli)
4° uomo: Fioretti (Napoli)
cartellini: nessuno
man of the match: Berryman (I Cavalieri Prato)
Calciatori: L’Aquila Rugby 1936: Gerber c.p.(0/2), tr (1/2); Paolucci c.p. (0/1), tr (0/1) I Cavalieri Prato: Wakarua tr (5/5)
Note: giornata fredda spettatori 650 circa
Punti conquistati in classifica: L’Aquila Rugby 1936 0; I Cavalieri Prato 5

MANTOVANI LAZIO RUGBY 1927 V PETRARCA RUGBY 28-28 (13-17)

Marcatori: p.t. 3’ cp. Hickey (0-3); 11’ m. Nitiglia M. tr. De Kock (7-3); 20 cp. De Kock (10-3); m. Walsh tr. Hickey (10-10); m. Repetto tr. Hickey (10-17); 37’ cp. De Kock (13-17); s.t. 4’ m. Siddons tr. De Kock (20-17); 15’ cp. Hickey (20-20); 17’ m. Mannucci (25-20); 26’ m. Repetto (25-25); 37’ cp. Hikey (28-25); 40’ cp. De Kock (28-28)

Mantovani Lazio Rugby 1927: De Kock; Varani (26’st. Rotella), Rota (1’ st. Gargiullo), Giacometti, Tartaglia; Manu, Gentile (1’ st. Bonavolontà D.); Mannucci, Nitoglia M. (31’ st. Pelizzari), Siddons; Van Jaarsveld, Colabianchi (1’ st. Ventricelli); Ryan, Lorenzini (37’ st. Torda), Cannone (37’ st. Pietrosanti). All. Jimenez-De Angelis

Petrarca Rugby: Hickey; Spragg, Favaro (26’ st. Morsellino), Sanchez, Bortolussi; Walsh, Travagli; Palmer, Persico, Giusti; Tveraga (27’ st. Targa), Cavalieri; Leso (27’ st. caporello), Repetto, Alonso (35 pt. Damiano). All Presutti.

Arbitro Rudkin (SRFU)
G.d.l. Schilirò (Catania), Belvedere (Roma)
Quarto Uomo: Romani (Coleferro)
Man of the Match: Michele Nitoglia (Mantovani Lazio Rugby)
Punti conquistati in classifica: Lazio 2; Padova 2.

Dall’Ufficio Stampa Fir

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha collaborato con Rugby! magazine, il settimanale lameta, MondoRugby e l'European Rugby Cup. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi