Inghilterra News Premiership Rugby Internazionale

I London Irish più vicini a un ritorno a Londra. ‘Torneremo dove c’è la nostra storia’

Scritto da Andrea Nalio

I London Irish si stanno riavvicinando a Londra. La compagine inglese, relegata all’ultimo posto in Premiership e sempre più a rischio retrocessione, sta lavorando per lasciare Reading e il Madejski Stadium, casa degli Irish dal 2000. ‘Vogliamo riportare il cuore del nostro club dove era in passato, dove c’è la nostra storia e la nostra eredità – ha dichiarato il Chief executive Brian Facer –. Vogliamo essere un club londinese, come è chiaro dal nostro nome’. L’opzione più concreta al momento è quella che porta a Brentford e al Lionel Road Stadium (impianto che sfiora i 18.000 posti e che dovrebbe essere pronto nel 2019), situato ad ovest di Londra, non distante dalla casa degli Harlequins. ‘Qualsiasi decisione sarà presa con cura e con l’adeguato supporto’, ha continuato Facer. ‘Stiamo analizzando serie alternative e non abbiamo ancora deciso nulla’. Un ostacolo da superare sarà senz’altro l’accordo che i London Irish hanno stipulato con l’impianto di Reading (città a circa un’ora di treno da Londra) che terminerà nel 2026. Nel frattempo comunque la società inglese ha ricevuto l’ok dalle amministrazioni locali per giocare nel futuro Lionel Road Stadium. (foto sito London Irish)

Biografia

Andrea Nalio

Polesano, giornalista dal 2008, lavora come free lance a Londra e rappresenta l'anima operativa di RugbyMercato.it. Nel recente passato ha collaborato con i quotidiani Il Resto del Carlino e La Voce di Rovigo e condotto la trasmissione "Linea di Meta" per Radio Kolbe.
Ha pubblicato anche un libro: «Pepenadores. Insieme ai cacciatori di rifiuti»: Reportage sulla dignità dei riciclatori informali della discarica di Oaxaca (Messico).

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi