Italia Serie B

Il Donelli Modena riparte dalla Serie B

Scritto da Manuel Zobbio

Secondo quanto riportato da Guido Ganzerli sul quotidiano Modena Qui, il Donelli Modena Rugby disputerà il prossimo campionato in Serie B, nonostante la salvezza in Serie A conquistata all’ultima giornata. Una scelta difficile, ma senza drammi, visto che vuole essere prima di tutto una scelta responsabile, presa dal presidente Almer Berselli e dalla società dopo alcune settimane di riflessione, e non prima di aver sentito tutto il gruppo dei giocatori, riunitosi l’altra sera a Collegarola. Una riunione prima tra società e giocatori, e poi solo tra questi ultimi. D’accordo anche lo sponsor principale, la Donelli Vini, che da oltre quindici anni sostiene a Modena lo sport della palla ovale. Una decisione resa possibile dalle ultime disposizioni federali in materia di iscrizioni, che al momento permettono a una squadra, ed è una novità, di iscriversi anche a un campionato di categoria inferiore rispetto a quello al quale avrebbe diritto. Fino ad oggi, in caso di mancata iscrizione al torneo di appartenenza, si ripartiva dalla serie più bassa. Un tipo di opzione varata soprattutto per permettere di ‘respirare’ alle squadre che, e sono in numero crescente, versano in difficoltà economiche. Alla possibilità di contenere i costi a livello di iscrizione, trasferte e ingaggi (tra A e B la differenza, tutto compreso, è stimabile intorno ai 130-150mila euro), si aggiunge anche l’assetto del nuovo campionato di Serie A, con l’aumento del numero delle retrocessioni a sei, il che vuol dire che il Donelli in A dovrebbe affrontare per forza di cose un altro anno di bassa classifica, senza la tranquillità di una salvezza certa, e in più spendendo cifre che nel contesto attuale non possono essere date per scontate. In Serie B gli uomini di Ogier non dovrebbero avere problemi a fare un campionato di buon livello, e in più con una rosa tutta modenese o quasi, altro obiettivo che la società si era prefissata per l’estate 2015 e che in questo modo raggiungerà con quasi due anni d’anticipo. Certo si tratta di fare di necessità virtù, ma la breve storia di questa crisi, specie in ambito sportivo, insegna che chi si muove con cautela e senza azzardi, alla fine in qualche modo viene premiato. Nei prossimi giorni si definirà con precisione la rosa, ma in tanti reduci dell’anno scorso dovrebbero rimanere. In B e non in A, come hanno meritato sul campo, ma l’obiettivo è quello di ritornarci in non più di tre anni, e con una rosa tutta modenese.

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha collaborato con Rugby! magazine, il settimanale lameta, MondoRugby e l'European Rugby Cup. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi