Galles

Il Galles ai piedi di Rachel Taylor, prima allenatrice alla guida di un team di uomini

Scritto da Andrea Nalio

‘Magari sarebbe stato più semplice guidare una squadra di ragazze, ma parlando con tanti colleghi uomini ho realizzato che questo ruolo potrà darmi nuove prospettive. Inoltre, molti giocatori mi hanno confessato che negli anni hanno imparato molto da allenatrici donne’. Rachel Taylor non ha paura. Trepidazione è forse il sentimento che in questi giorni pervade il suo spirito. A 35 anni, dopo 67 caps con la Nazionale femminile gallese, Rachel ha deciso di provarci.

L’ex avanti della Nazionale gallese sarà infatti la prima allenatrice a guidare un team di uomini. Lo farà in National League, con i Colwyn Bay (estremo Nord del Galles). ‘Voglio raggiungere un alto livello di coaching – ha spiegato la Taylor alla BBC -. Spero di imparare molto; certo, sarebbe stato più semplice allenare solo il RGC Women, ma non vedo comunque l’ora di iniziare questo progetto’.

Rachel, che ricopre per la WRU anche il ruolo di coordinatrice nel Nord del Galles, continuerà ad allenare anche il team di ragazze della zona; un impegno che gestirà parallelamente agli allenamenti con il team maschile.

Biografia

Andrea Nalio

Polesano, giornalista dal 2008, lavora come free lance a Londra e rappresenta l'anima operativa di RugbyMercato.it. Nel recente passato ha collaborato con i quotidiani Il Resto del Carlino e La Voce di Rovigo e condotto la trasmissione "Linea di Meta" per Radio Kolbe.
Ha pubblicato anche un libro: «Pepenadores. Insieme ai cacciatori di rifiuti»: Reportage sulla dignità dei riciclatori informali della discarica di Oaxaca (Messico).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi