Francia News Pro D2 Rugby Internazionale

La seconda vita di Zac Guildford. L’ex All Black giocherà in ProD2

Scritto da Andrea Nalio

Zac Guildford torna in Europa. L’ala neozelandese, 29 anni, ha siglato un accordo biennale con il Nevers (ProD2), club che ha ufficializzato il suo arrivo attraverso il proprio sito web. Il giocatore, attualmente a Waikato, ha deciso di tornare in Europa dopo aver mancato la possibilità di essere messo sotto contratto per il Super Rugby. Guilford, che in Francia ha già vestito la maglia del Clermont è salito spesso agli onori delle cronache per i suoi problemi di alcool. Il giocatore però, dopo aver affrontato un sano percorso di recupero, non ha nascosto il suo stato d’animo nei mesi scorsi.

‘Credo che gli allenatori e la federazione neozelandese stiano ancora cercando il vecchio Zac, ma sono cambiato molto e sono diventato una persona migliore da quando ho lasciato i Waratahs, 18 mesi fa’. Guildford, che ha vestito in 11 occasioni la maglia degli All Blacks (esordio a 20 anni) nonché quella di Hurricanes (esordio a 18 anni in Super Rugby) e Crusaders, ha vinto anche due Mondiali con i Baby Blacks nel 2008 e 2009. Ma proprio durante la finale di quell’ultima rassegna iridata, un evento tragico ha sconvolto l’esistenza dell’ala. A pochi minuti dal termine del match – vinto dalla Nuova Zelanda per 44 a 28 con due mete proprio di Guilford -, Robert, il padre del tre quarti, seduto in tribuna, viene colto da malore. Morirà in seguito in Ospedale, con il figlio che, per onorarlo, alzerà al cielo la coppa del Mondo. Una tragedia che ha sconvolto il giovane atleta il quale, come lui stesso confesserà anni dopo, è stata spesso la causa dei suoi frequenti problemi con l’alcool.

Biografia

Andrea Nalio

Polesano, giornalista dal 2008, lavora come free lance a Londra e rappresenta l'anima operativa di RugbyMercato.it. Nel recente passato ha collaborato con i quotidiani Il Resto del Carlino e La Voce di Rovigo e condotto la trasmissione "Linea di Meta" per Radio Kolbe.
Ha pubblicato anche un libro: «Pepenadores. Insieme ai cacciatori di rifiuti»: Reportage sulla dignità dei riciclatori informali della discarica di Oaxaca (Messico).

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi