Galles Guinness PRO12 News Rugby Internazionale

La strana estate di Leigh Halfpenny. Scaricato dal Galles, sognato dai Wasps e ora vicino a Bath

Scritto da Andrea Nalio

E’ un’estate particolare per Leigh Halfpenny. Nonostante l’estremo gallese, salutato Tolone, abbia dichiarato di non aver fretta in merito al futuro, alle soglie di agosto non ha ancora trovato una squadra in vista della prossima stagione.

GALLES NO
Il ritorno in Galles, opzione che alcune settimane fa sembrava tra le più praticabili, pare diventato ora solo utopia. I Blues – franchigia che aveva pubblicamente dichiarato la volontà di riportare in Galles il talento – non avrebbero più la disponibilità economica per permettersi il giocatore (neppure con l’aiuto del Dual Contract). Stessi intoppi incontrati da Scarlets e Dragons (franchigia che da questa stagione verrà gestita dalla federazione). Gli Opspreys invece, con Dan Evans, Sam Davies e James Hook in rosa, avrebbero già le alternative al largo.

NUOVA OPZIONE ALL’ESTERO
La stampa britannica ha rivelato il forte interesse dei Wasps che tuttavia hanno deciso di concentrarsi altrove. ‘Eravamo molto interessati al suo arrivo e siamo stati in contatto per diverso tempo – ha svelato alla stampa inglese il Director of Rugby Dai Young -, ma non riuscivamo a ottenere una risposta definitiva, così abbiamo optato per altri obiettivi’.

Ad oggi, il giocatore, 28 anni, non ha ancora trovato una sistemazione in vista della prossima stagione. C’è chi, in Galles, vocifera di una nuova avventura in Top 14; in Inghilterra invece i media insistono per la soluzione Bath, club intenzionato a vivere un netto salto di qualità e che abbraccerebbe con piacere il giocatore gallese.

Biografia

Andrea Nalio

Polesano, giornalista pubblicista dal 2008, lavora come free lance a Londra e rappresenta l'anima operativa di RugbyMercato.it. Nel recente passato ha collaborato con i quotidiani Il Resto del Carlino e La Voce di Rovigo e condotto la trasmissione "Linea di Meta" per Radio Kolbe.
Ha pubblicato anche un libro: «Pepenadores. Insieme ai cacciatori di rifiuti»: Reportage sulla dignità dei riciclatori informali della discarica di Oaxaca (Messico).

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi