Italia Italia Top 12

L'Aquila si regala un Leone, aspetta Petillo e sogna Picone

Scritto da Manuel Zobbio

Due arrivi, un obiettivo concreto e un sogno. L’Aquila, seppur tra mille difficoltà, sta pianificando la stagione alle porte e batte diverse piste in entrata. Il Centro infatti ripercorre i prossimi passi della società abruzzese, preannunciando il ritorno della seconda linea argentina Adolfo Caila (classe 1989), che raggiungerà L’Aquila insieme al nuovo mediano di mischia Guido Leone, inseguito da diverse squadre d’Eccellenza. Ma non sono gli unici movimenti della società. La mischia infatti dovrebbe essere rinforzata con Luca Petillo (le trattative sembrano ormai in via di definizione), un passato a Prato e l’ultimo campionato a Mogliano. Ma il nuovo sogno del club si chiama Simon Picone, esperto mediano di mischia che, a 31 anni, aveva deciso di affrontare un passo indietro nel rugby professionistico, accasandosi a Viterbo (serie B). L’ex giocatore di Benetton e Calvisano (oltre che della Nazionale) potrebbe far da chioccia al giovanissimo gruppo neroverde, offrendo così la sua grande esperienza nel nuovo corso abruzzese.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi