Eccellenza Italia

Lazio vicina a due stranieri. Gerber resta

Scritto da Manuel Zobbio

Durandt Gerber

Si concentra sugli stranieri la prima fase del mercato della Lazio Rugby, intenzionata a migliorare il settimo posto ottenuto quest’anno ma senza snaturarsi da quell’anima romana e visceralmente attaccata al territorio. La prima grossa novità, sebbene annunciata, arriva dalla panchina. Victor Jimenez lascia i biancocelesti e il posto di head coach ad Alfredo De Angelis, fino a pochi giorni fa suo assistente. L’ex estremo della Roma e della Capitolina, 40 anni compiuti a gennaio, assumerà quindi l’incarico di capo allenatore. Al suo fianco troverà Giampiero Mazzi, ex mediano di mischia della Roma. Per Mazzi un doppio incarico: quello di allenatore specifico dei mediani e al tempo stesso quello di tecnico della mischia. Lo staff verrà completato da Delio Coppeto come tecnico delle skills e da Walter Colaiacomo in qualità di video analyst.

La rosa invece non dovrebbe subire stravolgimenti. <<L’intenzione è quella di confermare il gruppo di giovani italiani che hanno fatto bene quest’anno e che sono cresciuti molto, specialmente durante il girone di ritorno. Alcuni hanno ricevuto delle richieste, ma contiamo di tenerli con noi>> afferma a Rugbymercato.it il direttore sportivo Alessandro Fusco. <<Viviamo un mercato strano – commenta il ds – Ci sono delle società con un futuro non molto chiaro per problemi economici. Questo comporta l’incertezza in molti giocatori. Noi invece siamo una società sana, senza debiti. Per questo continueremo con la nostra politica fondata sui giovani, sia per una scelta sia per una questione di costi>>.

Fusco rivela che la società <<è al lavoro molto intensamente per chiudere alcune trattative>>. In special modo, in queste settimane, l’attenzione del club guidato da Alfredo Biagini sta puntando a firmare due o tre giocatori stranieri <<che dovranno dare quel quid in più alla squadra. Quest’anno il contributo degli stranieri è un po’ mancato>>. Una frase che fa capire come il rendimento di giocatori come gli irlandesi Keogh e Young non abbia soddisfatto i biancocelesti. <<Loro andranno via. Manu? Stiamo valutando ma non dovrebbe rimanere. L’unico straniero che potrebbe rinnovare è Durandt Gerber. Abbiamo avuto risposte soddisfacenti da lui sia in campo che fuori. Da centro ha dato più qualità al nostro gioco>>. Il 31enne sudafricano, capace di giocare anche estremo o apertura, sarà quindi il perno della linea dei trequarti, dove comunque dovrebbe essere speso un altro visto. L’urgenza però è chiudere per due avanti. <<Trattiamo per un pilone e una seconda linea. Emisfero Sud o Europa? Stiamo sondando entrambi i mercati, ma abbiamo riscontrato che gli europei si adattano più facilmente al nostro rugby>>.

La Lazio quindi punta a confermare i prodotti del proprio vivaio, impreziosire la rosa con qualche nome straniero, ma non disdegna rinforzi dalla Penisola. <<Siamo pronti a intervenire, ma ribadisco che è un momento di particolare incertezza>>. Vigili per poter cogliere delle opportunità quindi e senza dimenticare le radici. <<Manterremo fede al criterio di territorialità>>. Romani e laziali in genere saranno quindi i preferiti. Obiettivi? <<Cercheremo di arrivare alle semifinali playoff>>.

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha collaborato con Rugby! magazine, il settimanale lameta, MondoRugby e l'European Rugby Cup. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi