Italia Rugby Internazionale

L'Italia vince, ma fatica contro il Giappone

L’Italia supera il Giappone nella sua prima uscita pre-Mondiale, aggiudicandosi per 31-24 il Cariparma Test Match giocato questa sera al “Dino Manuzzi” di Cesena che ha ospitato per la prima volta un incontro internazionale di rugby.

Al termine della lunga preparazione in Alta Pusteria, a Villabassa, gli Azzurri di Nick Mallett – alla sua ultima volta sulla panchina azzurra davanti al pubblico di casa – non sono parsi ancora al 100% della condizione, dimostrandosi comunque capaci di un avvio promettente.

Dopo appena tre minuti di gioco Parisse e compagni hanno aperto le marcature con Matteo Pratichetti, ben imbeccato da Bocchino all’esordio da numero dieci titolare dopo un’azione multifase che ha mandato il centro degli Aironi in meta in mezzo ai pali. L’Italia ha continuato a sfruttare il possesso palla e lo strapotere del proprio pack nella prima fase di gara e, al dodicesimo, ha varcato nuovamente la linea di meta nipponica con il mediano di mischia Edoardo Gori che dopo una maul avanzante abbattuta dalla difesa ospite ha raccolto il pallone infilandosi oltre le maglie avversarie.

Sopra per 14-0 ed in controllo del match l’Italia ha però subito la coraggiosa reazione del XV del Sol Levante che, nella seconda metà della primo tempo ha sfruttato per due volte l’abilità della propria linea arretrata accorciando con Usuzuki e pareggiando con Taira. Sul finire del primo tempo è stato ancora il Giappone a chiudere in avanti, centrando i pali con un piazzato dell’apertura Arlidge che ha dato agli ospiti il vantaggio a metà gara mandando le squadre a riposo sul 14-17.

In avvio di ripresa l’Italia è tornata a sfruttare con efficacia il gioco del proprio pack e Ghiraldini al sesto minuto ha riportato gli Azzurri in vantaggio concretizzando una rolling maul per il 21-17. Azione-fotocopia al 18’ quando Lo Cicero ha permesso a Parisse e compagni di riportarsi oltre-break toccando al di là della linea e lasciando ad Orquera, subentrato per Bocchino, il compito di portare lo score sul 28-17.

Ancora una volta però il Giappone ha reagito e sfruttando anche l’inferiorità numerica italiana per un giallo per antigioco proprio a Lo Cicero ha imbastito una maul a cui l’Italia si è opposta fallosamente costringendo il direttore di gara Poite ad assegnare la meta tecnica, trasformata dal solito Arlidge, che ha riaperto la gara, 28-24.

Poco oltre il settantesimo minuto, con l’Italia tornata a far valere ancora una volta il peso del pacchetto, è arrivata la punizione di Orquera che ha fissato lo score sul 31-24 finale.

Gli Azzurri hanno chiuso in attacco e nel finale hanno avuto l’occasione, da rimessa laterale, di rendere più rotonda la propria vittoria ma un lancio in touche sbagliato da D’Apice, entrato nel finale per Ghiraldini ed all’esordio in Nazionale insieme a Van Zyl (subentrato nel primo tempo all’infortunato Geldenhuys), ha chiuso la gara sul 31-24 per l’Italia.

La Nazionale rimarrà in raduno a Cesena sino a giovedì mattina, quando si trasferirà via Milano ad Edinburgo dove, sabato prossimo alle 17.00 locali (18 in Italia, diretta La7/Sky Sport 2) affronterà la Scozia nel secondo ed ultimo impegno pre-Mondiale prima di volare in Nuova Zelanda per la settima Rugby World Cup.

Cesena, Stadio “Dino Manuzzi” – sabato 13 agosto 2011

Cariparma Test Match

Italia v Giappone 31-24

Marcatori: p.t. 3′ m. Pratichetti M. tr. Bocchino (7-0); 12′ m. Gori tr. Bocchino (14-0); 22′ m. Usuzuki tr. Arlidge (14-7); 28′ m. Taira tr. Arlidge (14-14); 38′ cp. Arlidge (14-17); s.t. 6′ m. Ghiraldini tr. Bocchino (21-17); 18’ m. Lo Cicero tr. Orquera (28-17); 23′ m. tecnica Giappone tr. Arlidge (28-24); 33′ cp. Orquera (31-24)

Italia: McLean; Toniolatti, Sgarbi (16’ st. Canale), Pratichetti M., Benvenuti T.; Bocchino (12’ st. Orquera), Gori (12’ st. Canavosio); Parisse S. (cap), Bergamasco Ma. (32’-33’ st. Cittadini), Zanni (14’ st. Derbyshire); Bortolami, Geldenhuys (32’ pt. Van Zyl); Cittadini (14’ st. Castrogiovanni), Ghiraldini (37’ st. D’Apice), Lo Cicero

all. Mallett

Giappone: Webb; Endo, Taira (12’ st. Tupuailai), Nicholas, Usuzuki; Arlidge, Tanaka (20’ st. Hiwasa); Holani, Leitch (38’ st. Nishihara), Kikutani (cap); Kitagawa, Ives (15’ pt. Thompson); Hatakeyama (12’ st. Fujita), Horie, Hirashima

all. Kirwan

arb. Poite (Francia)

g.d.l. Garces (Francia), Gauzere (Francia)

TMO: Redmond (Inghilterra)

Cartellini: 22’ st. giallo Lo Cicero (I), 33’ st. giallo Hirashima (G)

Cariparma Man of the Match: Bergamasco Ma. (I)

Note: serata umida, campo in buone condizioni, 14.800 spettatori circa. Esordio in Nazionale per Van Zyl (Benetton Treviso), D’Apice (MPS Aironi)

LE DICHIARAZIONI DI MALLET E PARISSE

Il CT Nick Mallett si concede per la prima volta un giro di campo per ringraziare il pubblico dopo la vittoria per 31-24 ottenuta questa sera a Cesena sul Giappone. Per il tecnico sudafricano della Nazionale è l’ultima volta davanti ai tifosi dell’Italia.

“Ho sempre detto che il pubblico italiano non ha eguali, l’ha dimostrato anche stasera quando ci ha sostenuto nei momenti di maggiore difficoltà. Questa gente sa che la squadra da sempre il 100% e sono orgogliosi dell’atteggiamento con cui la squadra va in campo. Oggi era la prima partita pre-Mondiale e per molti atleti il primo impegno agonistico dopo molti mesi: sapevamo che il Giappone era una buona squadra, abbiamo lasciato loro un po’ troppo spazio complicandoci la vita più del dovuto” ha detto Mallett.

“Sono contento di come la linea arretrata, che era molto giovane, ha giocato per un’ora. Ma va detto che la partita è stata vinta grazie alla prestazione degli avanti: non è una novità che siano il nostro punto di forza” ha aggiunto.

“Nei primi venti minuti siamo stati noi a fare la partita – ha detto il CT – e tutta la squadra ha fatto il proprio lavoro”.

“Veniamo da una preparazione impegnativa, è normale essere un po’ imballati. Avremmo potuto dominare maggiormente i nostri avversari, li abbiamo aspettati troppo. Comunque stiamo bene, l’importante è arrivare ad essere al 100% nelle prossime settimane, ai Mondiali” ha detto capitan Parisse.

“Quintin Geldenhuys ha subito una distorsione del ginocchio sinistro che andrà rivalutata nei prossimi giorni” ha dichiarato il Manager Luigi Troiani in merito alle condizioni del seconda linea degli MPS Aironi sostituito alla mezzora del secondo tempo dall’esordiente Cornelius Van Zyl.

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha collaborato con Rugby! magazine, il settimanale lameta, MondoRugby e l'European Rugby Cup. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby

1 Commento

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi