Serie A

Maglie da Serie A. Rugby Valpolicella: giallo, rosso e nero contraddistinguono la terra del vino

Scritto da Andrea Nalio

Dal gialloblu dei pionieri del Rugby Negarine all’attuale giallorosso, colori che identificano il Rugby Valpolicella. L’avvento del rugby a San Pietro in Cariano è datato 1974 e da allora, grazie alla volontà di Sergio Ruzzenente, ancora oggi alla guida della società veneta, la palla ovale non ha più smesso di rimbalzare nella terra del vino.

La divisa di quest’anno presenta diverse particolarità, a cominciare dagli schacchi che ricoprono spalle e maniche della divisa da gioco. Giallo-rossi nel lato sinistro, grigi e neri in quello destro. Nero che ricopre anche le bande laterali della maglietta e taglia a metà la parte frontale della t-shirt, all’altezza del petto. Il resto della maglia è caratterizzata da strisce orizzontali gialle e rosse; una sfumatura di rosso accompagna anche i pantaloncini, poi contraddistinti da un nero diffuso.

Biografia

Andrea Nalio

Polesano, giornalista pubblicista dal 2008, lavora come free lance a Londra e rappresenta l'anima operativa di RugbyMercato.it. Nel recente passato ha collaborato con i quotidiani Il Resto del Carlino e La Voce di Rovigo e condotto la trasmissione "Linea di Meta" per Radio Kolbe.
Ha pubblicato anche un libro: «Pepenadores. Insieme ai cacciatori di rifiuti»: Reportage sulla dignità dei riciclatori informali della discarica di Oaxaca (Messico).

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi