Emisfero Sud Sud Africa

Mitchell e i Lions non mollano

Scritto da Manuel Zobbio

Nonostante quanto stia succedendo nelle stanze del potere della Golden Lions Rugby Union – dopo il dietro front del partner GumaTAC con tanto di accuse pubbliche al board dei Lions e il successivo intervento da parte del governo sudafricano – il tecnico sudafricano John Mitchell non vuole abbandonare la nave che affonda. Il suo stipendio, così come quello dei giocatori stessi, è a rischio, ma c’è una Currie Cup da onorare. «Potremmo essere parte anche noi di questa negatività, o possiamo decidere di concentrarci su qualcosa che sia sotto il nostro controllo, come vincere partire di rugby» ha detto senza mezzi termini l’australiano, cosciente del fatto che l’anno dei mondiali rappresenta il momento giusto per un’outsider intenzionata a stupire. Mitchell ha quindi invitato tutti a concentrarsi sul gioco, così che siano i risultati ad attrarre nuovi investitori, promuovere l’arrivo di nuovi giocatori e sviluppare il rugby di base. Non preoccupa nemmeno la recente sconfitta (25-28) in un test contro Valke, perché giocata con una formazione ricca di Under 21, a far la differenza dovrebbe essere infatti l’innesto dei numerosi giocatori impegnati nel Super Rugby. Non ci saranno il mediano di mischia Rory Kockott e l’apertura André Pretorius, che hanno scelto di trasferirsi a giocare in Francia, così come salteranno l’esordio di venerdì coi Pumas anche l’ala Lionel Mapoe ed il trequarti neozelandese James Kamana, nonché il flanker Michael Rhodes (squalificato per gioco pericoloso contro gli Highlanders) e il pilone Kevin Buys (infortunio ad un ginocchio e niente Currie Cup), ma per i Lions la situazione sarà nettamente più facile rispetto a Sharks, Western Province e Blue Bulls, costretti a rinunciare per tutta la durata del torneo ai loro Springboks, in tutto almeno 30 giocatori, oltre ai 21 ufficialmente esclusi per infortunio dal primo appuntamento del TriNations. Ecco allora che i Cheetahs, visto anche il bel rugby mostrato finora nel Super Rugby, potrebbero avere più di una possibilità di assicurarsi il torneo, mentre anche i Griquas si stanno rinforzando pesantemente per non dover essere una delle due squadre ad abbandonare la Premier division nel 2012.

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha collaborato con Rugby! magazine, il settimanale lameta, MondoRugby e l'European Rugby Cup. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi