Eccellenza Italia

Mogliano, il gigante Koroi si presenta

Scritto da Manuel Zobbio

A Mogliano è arrivato il pilone Koroi. Ecco l’intervista offerta dall’ufficio stampa del club. “E’ finalmente giunto a mogliano il pilone fijano Taniela Koroi. Nel corso della giornata di ieri è stato presentato allo staff e ai componenti della rosa, che in questo momento è completa in tutti i suoi elementi. Lo abbiamo incontrato mentre sul campo 2 dello Stadio Quaggia era intento ad osservare una sessione di mischie dei suoi nuovi compagni di avventura. Mentre il pacchetto di mischia seguiva gli ordini di Franco properzi gli abbiamo fatto qualche domanda prima della foto di rito:

Per prima cosa come è andato il viaggio?

“Molto bene. Sono ovviamente un po’ stanco per le molte ore passate tra un aeroporto e l’altro. Dalla Nuova Zelanda sono sono volato in Australia, quindi tappa ad Abu Dhabi e finalmente l’atterraggio a Venezia”.

Dopo la preparazione con la tua nazionale avevi fatto ritorno a casa per “staccare” un attimo la spina?

“Si mi sono rilassato prima di questa nuova esperienza, abbiamo lavorato duro ma sfortunatamente alla fine non sono rientrato nel gruppo per l’Inghilterra. Avevo bisogno di una piccola pausa.

Non sei stato selezionato, ma qualche briciola di speranza di essere convocato con i Flying Fijans ce l’hai ancora suppongo.

“Si certo, ci spero sempre. Sarà molto difficile, ma non si sa mai. Sarebbe davvero fantastico.”

Fisicamente come ti senti? Non dovresti essere in ritardo con la preparazione.

“No infatti, fisicamente sono a posto, nessun problema. Appena potrò scendere in campo mi farò trovare pronto.”

Sei un pilone destro che non disdegna il gioco aperto, sembri essere a tuo agio con il pallone tra le mani. Se dovessi descrivere la tua caratteristica migliore?

“Sin da piccolo ho sempre avuto molta confidenza con il pallone e gestirlo anche nel gioco di movimento non mi spaventa, ma fondamentalmente mi sento forte e mi piace lavorare duro in mischia chiusa.”

Della tua nuova squadra cosa sai?

“Ancora non molto, ho visto solo una partita dello scorso campionato, quella contro il San Donà.”

Quella contro la squadra nella quale gioca tuo fratello. Lui ti ha certamente parlato del nostro Campionato, cosa ti ha raccontato?

“Me lo ha descritto come un Campionato duro e fisico, basato molto sul gioco degli avanti. Io arrivo da un rugby in cui si predilige il movimento e il gioco aperto, ma mi saprò adattare molto presto.”

Non so se lo sapevi, ma ti troverai a giocare contro tuo fratello gia alla prima giornata di Campionato. Ti era mai successo prima a livello professionistico?

“No, non lo sapevo. Davvero? Se ci penso è una situazione un po’ strana, ci è capitato di dover giocare insieme fianco a fianco, ma mai finora di trovarci uno contro l’altro in una partita ufficiale.”

Quando arriverà quel momento cosa pensi che gli dirai?

ci risponde ridendo…”Non farti trovare sulla mia linea di corsa!”

Benvenuto Taniela!”

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha collaborato con Rugby! magazine, il settimanale lameta, MondoRugby e l'European Rugby Cup. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi