Eccellenza Italia

Rovigo perde Bacchetti e Reato

Scritto da Manuel Zobbio

Andrea Bacchetti

Due colonne del Rovigo degli ultimi anni sono sul punto di lasciare i Bersaglieri. Sia Andrea Bacchetti che Tommaso Reato sono infatti intenzionati a svestire la casacca rossoblù, secondo quanto riferito dal presidente Francesco Zambelli. Per i due le strade saranno totalmente diverse. Bacchetti, trequarti ala di 25 anni (da compiere a luglio), ha intenzione di entrare a far parte del corpo di Polizia, facendo domanda per le Fiamme Oro Roma che sembrano quindi indirizzate a un ulteriore rafforzamento di una rosa già competitiva. Bak, come lo hanno soprannominato le Posse Rossoblù, dovrebbe andare a coprire il posto di utility back che le Fiamme Oro hanno messo a disposizione nel loro bando annuale. Rovigo ha già dato la propria disponibilità al giocatore (2 caps in azzurro) che fa quindi una scelta di vita. Stessa idea ma con prospettive ben diverse per Tommaso Reato. L’ex capitano rodigino, classe 1984, ha saltato l’ultima stagione per infortunio e adesso sembra convinto di ritirarsi dal rugby giocato per dedicarsi al lavoro. Già nazionale azzurro sotto la gestione di Mallett, la seconda linea andrebbe a lasciare un vuoto soprattutto nel cuore dei tifosi di Rovigo. In partenza dal Battaglini ci sarebbero anche gli ex Venezia Alberto Zorzi e Alessio Ceglie.

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha collaborato con Rugby! magazine, il settimanale lameta, MondoRugby e l'European Rugby Cup. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi