Eccellenza Italia

Rugby Roma in A2?

Scritto da Manuel Zobbio

Anche nel clima di festa dello Stadio dei Marmi, in pieno Roma Sevens, a tenere banco è il futuro della Rugby Roma. Dopo aver informato i giocatori di considerare conclusi tutti i rapporti e di non essere più intenzionato a proseguire alla guida del club, l’ex presidente Paolo Abbondanza avrebbe infatti posto condizioni pesanti a Gabriele Caccamo, unico potenziale acquirente al momento. A fronte di una situazione debitoria di 500mila euro, secondo voci riportate anche ieri dal Corriere dello Sport, l’ormai ex mecenate del club avrebbe invece fatto pesare un attivo di un ulteriore mezzo milione di euro, facendo leva proprio sul valore del parco giocatori.

Mentre l’attuale dirigenza sta lavorando sulla cessione di ramo d’azienda, la situazione si preannuncia ingarbugliata al massimo, tanto più se – come pare – Caccamo decidesse di intraprendere la strada del lodo Petrucci, avvalendosi del supporto del Comune di Roma e della stessa FIR, che ritornerebbe in possesso del titolo sportivo, a seguito delle pendenze tra tesserati e società. L’idea – ma bisogna vedere fino a che punto possa essere realizzata – sarebbe dunque quella di trasferire il titolo sportivo dalla Roma, alla Rugby Roma 2000. I si dice parlano di un possibile incontro tra Caccamo e lo stesso Dondi, ma, regolamento alla mano, sembrerebbe fantarugby.  Ancor più aleatoria sarebbe poi l’ipotesi di presunti compratori giunti dal Nord.

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha collaborato con Rugby! magazine, il settimanale lameta, MondoRugby e l'European Rugby Cup. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi