Guinness PRO12 Zebre

Samuele Ortis saluta Rovigo e va alle Zebre

Scritto da Andrea Nalio

Le Zebre pescano nel bacino di Rovigo e portano a Parma la seconda linea Samuele Ortis. Il giovane, classe ’96, ha ben impressionato con la divisa dei Bersaglieri, meritata dopo il percorso iniziato a Venezia e concluso a Piacenza, prima dell’esperienza polesana.

Riportiamo in seguito la nota della società ducale.

‘In vista della prossima stagione 2018/19 al via il 28 Maggio con i primi allenamenti alla Cittadella del Rugby di Parma, lo Zebre Rugby Club ha ingaggiato la seconda linea Samuele Ortis proveniente dal Rugby Rovigo Delta nel campionato Eccellenza.

Classe 1996, dopo la formazione giovanile nel Venezia-Mestre e nel Tarvisium e, è stato selezionato per l’anno 2014/15 dell’Accademia Nazionale “Ivan Francescato” esordendo nell’inverno 2015 anche con la nazionale Under 20. Dopo l’esperienza a Parma il veneziano si è trasferito a Piacenza sponda Lyons esordendo ancora 19enne nel massimo campionato italiano ad Ottobre 2015. Durante la sua esperienza in Emilia la seconda linea ha giocato due Sei Nazioni U20 2015 e 2016 e due mondiali, quello 2015 in Italia e quello 2016 in Inghilterra sotto la direzione tecnica dei coach Orlandi e Troncon che ritroverà a partire dalla prossima stagione a Parma.

Le ultime due stagioni hanno visto il giocatore vestire la maglia rosso-blù del Rugby Rovigo Delta, diventando presto un punto fisso dei Bersaglieri: sono infatti 18 le presenze del giocatore nelle 20 gare stagionali 2017/18 dei veneti in Eccellenza -17 da titolare- a cui vanno sommate le 4 gare della EPCR Continental Shield. La stagione scorsa Ortis ha vestito anche la maglia della nazionale Emergenti nei due successi di Novembre 2016 sugli scozzesi Heriot’s e nella Nations Cup dell’estate scorsa giocata in Uruguay.

Ortis è dunque pronto a ritornare a Parma per fare il suo esordio nel Guinness PRO14 e nella EPCR Challenge Cup, ritrovando anche tanti compagni di Accademia e delle nazionali minori quali Azzolini, Giammarioli, Krumov, Luus, Minozzi e Raffaele.

La presentazione del giocatore da parte del team managerAndrea De Rossi:”Insieme allo staff tecnico abbiamo subito individuato senza molti dubbi in Ortis il giocatore che può rappresentare le Zebre del futuro: una seconda linea che rispetta per caratteristiche fisiche e stile di gioco i moderni standard internazionali del ruolo. La scelta di Samuele –atleta che ha giocato da leader ad altissimo livello nel campionato italiano- é stata poi facilitata dalla conoscenza diretta del giocatore da parte degli assistenti allenatori Orlandi e Troncon. Ortis è uno dei giovani avanti che va a rafforzare un reparto che vedrà diverse novità nella prossima stagione.”.

Le prime parole da bianconero di Samuele Ortis :”Delle Zebre mi ha colpito la bella atmosfera respirata durante i primi contatti: sono contento di aver trovato un ambiente positivo e di aver accettato la sfida proposta dalla società. Sono davvero felice del mio trasferimento a Parma per poter andare a giocare un torneo di alto livello come quello del Guinness Pro14. Mi auguro di poter dare il massimo e continuare la mia crescita. Mi reputo un lavoratore in campo, una seconda linea mobile”.


La scheda del giocatore:

Nome: Samuele

Cognome: Ortis

Nato a: Venezia

Il: 18/12/1996

Altezza: 199 cm

Peso: 108 kg

Ruolo: seconda linea

Honours: Italia Emergenti, U20, U18, U17

Caps: 0

Presenze in Guinness PRO14: 0

Presenze in EPCR Champions Cup: 0

Presenze in EPCR Challenge Cup: 0

Club Precedenti: Rugby Rovigo Delta, Rugby Lyons 1963, Accademia Nazionale “Ivan Francescato”, Ruggers Tarvisium, Lyons Venezia Mestre

Instagram: samuortis‘.

(foto sito Zebre Rugby)

 

Biografia

Andrea Nalio

Polesano, giornalista dal 2008, lavora come free lance a Londra e rappresenta l'anima operativa di RugbyMercato.it. Nel recente passato ha collaborato con i quotidiani Il Resto del Carlino e La Voce di Rovigo e condotto la trasmissione "Linea di Meta" per Radio Kolbe.
Ha pubblicato anche un libro: «Pepenadores. Insieme ai cacciatori di rifiuti»: Reportage sulla dignità dei riciclatori informali della discarica di Oaxaca (Messico).

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi