Guinness PRO12

Sconfitta di misura per gli Aironi ad Agen

Finisce con una sconfitta di misura l’amichevole francese degli Aironi. Il Trofeo Bigard resta nella bacheca dell’Agen ma Santamaria e compagni hanno fatto soffrire non poco una squadra che nelle precedenti amichevoli aveva surclassato Perpignan, Biarritz e London Wasps.
Un’ottima attitudine, una buona difesa e un attacco intelligente e cinico con Tebaldi e Olivier già a buon punto nella costruzione dell’intesa migliore in cabina di regia. Ma bene sono andate anche le fasi statiche, con due touche rubate e una punizione ottenuta in mischia chiusa.
Fino all’ora di gioco sono stati gli Aironi a mantenere il controllo del gioco e a comandare nel punteggio grazie alle mete segnate da Nick Williams e Ruggero Trevisan. Entrambi erano già andati in meta venerdì scorso a Treviso nel test contro Treviso. Williams ha aperto le marcature al 16′ del primo tempo partendo dalla base di una mischia ai 5 metri per andare a schiacciare oltre la linea. Spettacolare la seconda marcatura degli Aironi, arrivata sul finire del primo tempo dopo il momentaneo pareggio francese. La retroguardia degli Aironi ha recuperato un lungo calcio dell’apertura francese Courrent e ha ribaltato rapidamente il campo lanciando poi in meta Ruggero Trevisan. In avvio di ripresa l’Agen si è rifatto sotto, ma gli Aironi hanno allontanato la pressione prendendo in mano le redini della partita e tenendo gli avversari lontani dalla propria metà campo, almeno fino a quando le energie non hanno iniziato a venire meno.
Agen ha fatto pesare la differenza di preparazione (Il Top 14, come detto, inizia venerdì prossimo) e nell’ultimo quarto di gara ha trovato la meta decisiva per ribaltare il risultato.
Nonostante la sconfitta, dunque, ancora ottime indicazioni giungono dal gruppo degli Aironi. Un gruppo, non va dimenticato, che vede l’inserimento di molti ragazzi giovani e inesperti ma che stanno dimostrando la giusta attitudine per ritagliarsi un ruolo importante anche ad alto livello nel corso della stagione. In più sono ritornati in campo dopo lunghi infortuni due pedine importanti come Roberto Quartaroli e Simone Favaro.
Giovedì prossimo alle 18 gli Aironi torneranno in campo nell’amichevole di Colorno contro il Plymouth. Sarà la prima uscita nel territorio di casa per la squadra di Phillips ma anche l’ultimo appuntamento prima dell’inizio del RaboDirect Pro12 fissato per domenica 4 settembre con la trasferta di Llanelli contro gli Scarlets.

PRIMO TEMPO
Il primo pallone della partita è per i padroni di casa, che provano a subito a insediarsi nella metà campo degli Aironi. L’Agen prova ad allargare subito l’ovale e riesce a guadagnare metri, ma un passaggio sbagliato consegna palla agli Aironi con una rimessa laterale sui 22 metri difensivi.
Dalla touche i neroargento risalgono velocemente il campo e insistono ai 5 metri dalla linea di meta francese grazie a un bel calcetto di Tebaldi.
Gli Aironi continuano a premere e al 16′ Nick Williams parte dalla base della mischia ai 5 metri e schiaccia per la meta del vantaggio. Olivier non riesce a trasformare, ma è 5-0 Aironi.
La replica dei padroni di casa è però pressochè immediata e affidata agli avanti. Sono Lagrange e Giraud a riportare i transalpini in attacco e al 20′ tocca all’ala Coux approfittare di un errore della difesa italiana per andare in meta. Anche Courrent manca la trasformazione e il risultato è 5-5.
Dopo una breve pausa il gioco riprende. Agen ancora in pressione grazie ai suoi avanti, guadagna una touche ai 5 metri ma la difesa degli Aironi difende bene e allontana la minaccia. L’Agen preme, ma al 38′ la retroguardia neroargento recupera un calcio profondo di Courrent e ribalta il campo con velocità trovando la seconda meta della partita con Ruggero Trevisan. E’ la seconda meta in altrettanti test per il giovane estremo arrivato dai Crociati. Olivier trasforma e gli Aironi vanno avanti 12-5. Si va al riposo con questo risultato.

SECONDO TEMPO
Girandola di sostituzioni a inizio ripresa. Dopo tre minuti l’Agen si fa nuovamente sotto e segna ancora con Lamoulie. Courrent non trasforma nemmeno in questa occasione e gli Aironi mantengono un vantaggio minimo: 12-10.
Una meta che non impaurisce gli Aironi, che anzi si riportano nella metà campo avversaria e dettano i tempi della partita mettendo in difficoltà i padroni di casa.
L’ultimo quarto di gara inizia però con la meta del sorpasso dell’Agen. Gli avanti francesi organizzano una buona cassaforte dopo la touche ed è il nuovo entrato Palesasa ad andare a marcare. Un altro nuovo entrato, Barnard, trasforma e fa 17-12 per l’Agen.
Due minuti più tardi Simone Favaro prende il posto di Nicola Cattina. Per il flanker azzurro è il rientro in campo dopo oltre sei mesi di assenza a causa dell’infortunio ai legamenti del ginocchio.
Nei minuti finali la fatica si fa sentire sulle gambe degli Aironi, alla prima uscita di alto livello in questo precampionato. Agen, che venerdì prossimo inizierà il Top 14, preme sull’acceleratore e continua a stazionare nella metà campo degli Aironi. La difesa dei ragazzi di Rowland Phillips è però pulita e intelligente e permette di respingere ogni tentativo francese senza concedere ulteriori marcature ai padroni di casa.

AGEN – AIRONI 17-12

Marcatori: P.t. 16′ m. Williams (0-5), 20′ m. Coux (5-5), 38′ m. Trevisan tr. Olivier (5-12). S.t. 3′ m. Lamoulie (10-12), 22′ m. Palesasa tr. Barnard (17-12)

Agen: Barnard; Lamoulie, Petre (Palesasa), Ahotaelioa (Robinson), Coux; Courrent (Mondoulet), Bales (Machenaud); Giraud (Badenhorst)), Erbani (Monribot), Mondoulet; Lagrange (Barnard), O’Connor; Muller (Sheklashvili, Garcia), Janaudy (Narjissi), N’Nomo (Schwalger, Cabarry).

Aironi: Trevisan; Robertson, Quartaroli (st 16′ Benettin), G. Pavan (st 25′ Pizarro), Venditti (st 14′ R. Pavan); Olivier, Tebaldi (st 14 Bronzini); Williams (st 28′ Cattina), Cattina (st 25′ Favaro), Sole (st 1′ Ferrarini); Biagi (st 14′ Sole), Cazzola; Redolfini (st 1′ Staibano), Santamaria (st 1′ Festuccia), Aguero (st 16′ An. De Marchi). (All. Phillips).

Dal sito web degli Aironi.

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha collaborato con Rugby! magazine, il settimanale lameta, MondoRugby e l'European Rugby Cup. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi