Guinness PRO12 Scozia

Thom Evans torna in campo! L'incredibile storia del giocatore che è stato a 'millimetri dalla morte'

Scritto da Manuel Zobbio

Sei Nazioni 2010. Millennium Stadium. Scozia-Galles. Un giorno che avrebbe potuto cambiare radicalmente la vita di Thom Evans, ala di Glasgow. Dopo un contatto con l’estremo gallese Lee Byrne, Evans rimane a terra, soccorso immediatamente dal dottor James Robson. La diagnosi, caricato in barella e portato in ospedale, è tremenda. ‘Ha subito un serio infortunio spinale’, riferiscono i dottori. La stampa scrive che Evan è stato a ‘millimetri dalla morte’ e l’unica ragione per la quale non è rimasto paralizzato è stata la prontezza d’intervento del dottor Robson. Una storia miracolosa già così, considerato che Evans – ritiratosi dal rugby – ha ripreso senza conseguenze a vivere e camminare. Ma oggi, a cinque anni di distanza da quel terribile infortunio – riempiti da allenamenti di atletica con Margot Wells e da sfilate in passerella (Evans è anche famoso per la carriera da modello) -, il giocatore  scozzese è pronto a tornare in campo. Per giocare a rugby. Lo farà la prossima settimana a Dubai in un torneo Seven. ‘Sono onorato di questa possibilità – le parole del giocatore -. Questo torneo mi darà la possibilità di capire quale sarà il mio futuro in questo sport”.

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it, ha collaborato con il mensile Rugby! il settimanale lameta e sul web MondoRugby.com e il portale italiano della ERC (European Rugby Cup). Esperto di marketing e comunicazione, collabora dal 2008 con PiazzaRugby.it e con l'agenzia internazionale di sport management Global Sports Futures

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi