Italia

Thomsen, Ursache e Martinucci al CUS Torino

Scritto da Manuel Zobbio

Giochi fatti per il Ce.S.In. CUS Torino, che ha completato le poche mosse di mercato volte a garantire a coach Regan Sue una squadra ancora più fresca e motivata. Dopo Martin Thomsen, alla corte del tecnico neozelandese sono arrivati Sergiu Florentin Ursache e Nicola Martinucci.
Il Sudafricano Martin Thomsen è già noto ai tifosi, per aver affrontato il Ce.S.In. nell’ultimo campionato con la maglia dell’AutoSonia Avezzano e aver segnato da solo i nove punti realizzati dai marsicani all’andata e i dieci del ritorno. Il 27enne di Springs, che è alto 177 cm e pesa 85 kg, ha giocato nelle fila degli abruzzesi negli ultimi due anni. Può essere impiegato come mediano di apertura o come estremo ed è uomo capace di fare la differenza con la sua notevole visione di gioco e l’abilità nei calci. Apprezzabili anche la sua velocità e la solidità difensiva. Nel suo Paese ha militato nella Nazionale Under 19 e con la maglia del Valke ha disputato la Currie Cup e la Vodacom Cup, i massimi campionati sudafricani.
Il rumeno Sergiu Florentin Ursache giocherà nel ruolo di terza linea centro occupato la scorsa stagione prima da Charlie Clyde-Smith e poi da Alex Leo. Si tratta di una atleta che, a dispetto della giovane età, ha già maturato una vasta esperienza internazionale. Ha iniziato a giocare a rugby ed è cresciuto nell’Lps Focsani. Nel 2002-2003 ha indossato la maglia del Metrorex Bucarest ed è poi tornato al Focsani, con cui ha conquistato nel 2003-2004 e nel 2004-2005 il terzo posto e la semifinale playoff nel massimo campionato. Nel 2005-2006 ha fatto parte dell’Accademia Nazionale di Bucarest e l’anno successivo ha esordito in Italia, nelle fila dell’Overmach Rugby Parma. È rimasto due stagioni agli ordini di Andrea Cavinato, disputando il Super 10 la Coppa Italia, e la Challenge Cup. Ha vinto la Supercoppa Italiana nel 2008 e la Coppa Italia del 2009. Nel 2009-2010 si è trasferito al Casinò di Venezia con coach Alejandro Canale e ha militato in Super 10, con 17 partite da titolare su 18, dando anche il suo contributo in due match di Coppa Italia.
Da agosto a ottobre 2010 ha calcato i campi della Scottish Premiership, in forza ai Watsonians F.C., per poi passare alla Serenissima Rugby Udine in serie A1 e giocare 16 incontri su 16 da titolare. Negli ultimi due anni è rimasto in Friuli, esibendo un rendimento di notevole spessore. Nel 2011-2012 in 21 partite da titolare ha messo a segno sette mete, tre al Livorno e una testa a Modena, Fiamme Oro, Grande Milano e Pro Recco. Nel campionato da poco concluso Sergiu ha continuato a far ammattire le difese avversarie e la squadra udinese si è piazzata sesta con 57 punti. Ursache con la Nazionale Under 19 ha partecipato alla Coppa del Mondo nel 2007 e con l’Under 20 all’Europeo del 2009. Con la Nazionale maggiore ha disputato nel 2009 e nel 2010 l’Irb Nations Cup e a fine 2009 due test match contro l’Italia A e le Isole Fiji. Nel 2010 è stato impiegato nel 6 Nazioni B.
Il neo acquisto cussino è alto 195 cm e pesa 108 kg. Tecnicamente è bravo a portare palla e a sfondare, ma anche come placcatore si fa rispettare, in touche fa la differenza e in mischia spinge come un forsennato. Insomma il direttore sportivo Salvo Lo Greco ha fatto un colpaccio a portarlo in biancoblù. Coach Regan Sue quest’anno ha un po’ lamentato soprattutto la difficoltà dei suoi trequarti di resistere alle cariche e di guadagnare campo in fase d’attacco e con Ursache la musica è destinata a cambiare.
Un altro arrivo importante è quello in prestito del 23enne Nicola Martinucci, 1,82 di altezza e 91 kg di peso, nato e cresciuto sportivamente nel Livorno Rugby Il toscano è reduce da un paio di stagioni nel Franklin & Marshall CUS Verona di A1, l’ultima delle quali conclusa al quarto posto. Nel 2009 il centro/ala è entrato nel gruppo dei 29 azzurri convocati dai tecnici Stefano Romagnoli e Alessandro Ghini per il raduno di preparazione alla Coppa del Mondo Under 20, in programma in Giappone. «Abbiamo trovato l’accordo con il CUS Verona – afferma Lo Greco – nel quale Nicola avrebbe probabilmente avuto minori possibilità di utilizzo. Si tratta di un elemento dotato di ottimo fisico, buona velocità e notevole manualità. Sarà molto utile nell’economia del nostro gioco».
Rimarranno a disposizione di Regan Sue gli innesti dello scorso anno Giulio Forte, Gianmarco Baire, Vittorio Lo Faro, Adriano Nicita e Andrea Civita e tutti gli elementi provenienti dal vivaio. Gli unici titolari a partire saranno Willem Heymans, che dovrebbe accasarsi a Prato, desideroso di fare esperienza in una categoria superiore, Lucas D’Angelo e Francesco Narcisi, tutti grandi protagonisti del ritorno del rugby torinese in serie A.
La nuova stagione del CUS Torino inizierà a metà agosto, con il raduno e l’inizio degli allenamenti al centro sportivo Angelo Albonico. Dal 25 agosto all’1 settembre la truppa universitaria svolgerà una settimana di ritiro al Villaggio Olimpico di Sestriere. Dopo un’annata di apprendistato nel girone B della serie A, l’obiettivo sarà di fare un ulteriore passo avanti: disputare un campionato di media-alta classifica e consolidare il proprio ruolo nel rugby che conta.

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha collaborato con Rugby! magazine, il settimanale lameta, MondoRugby e l'European Rugby Cup. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi