Altro Francia Rumors Top 14

Tolosa, due big smettono? O no?

Scritto da Manuel Zobbio

A giugno scadono i contratti di Clément PoitrenaudImanol Harinordoquy, i due campioni hanno visioni differenti per il loro futuro, che potrebbe comunque essere ancora in campo…

Lo storico estremo dello Stade toulousain e della Francia (47 caps), Clément Poitrenaud è in scadenza di contratto alla fine di questa stagione, la quindicesima per lui con la maglia rossonera. Intervistato dalla radio locale France Bleu Toulouse, si è però detto possibilista per il futuro: «Dal momento in cui mi sento fisicamente bene, che è il caso di oggi, dato che  i problemi causati dalla mia caviglia sono ormai alle spalle. Sono passati quasi tre mesi da quanto ho iniziato ad allenarmi tutti i giorni, che rispondo presente alle esigenze di uno sport di alto livello, che prevede almeno un allenamento al giorno e una partita a settimana… così spero di giocare una stagione di più».

Trattative di rinnovo però per ora non ce ne sono, benché il suo augurio sia quello di restare: «Non c’è nulla di avviato. Nessuna discussione con il club al momento, ma spero che ci si arriverà. In precedenza non me ne sono mai andato, così mi piacere giocare un altro anno qui, ma mi piacerebbe giocare un altro anno a rugby comunque. Staremo a vedere. Sono si può mai sapere quando si arriva in scadenza di contratto nel rugby di oggi. Aspettatevi di tutto».

Chi dovrebbe quasi certamente smettere a giugno è il trentacinquenne n.8 Imanol Harinordoquy, vicecammpione del mondo con la Francia nel 2011 e due volte campione di Francia con Biarritz (2005 e 2006). Quasi certamente, perché il gigante basco, che a febbraio compirà 36 anni, ha dichiarato a Sud radio: «Voglio vincere il titolo questa stagione prima di pensare alla fine della mia carriera. Vinco un titolo e poi smetto»… insomma non è detta l’ultima parola…

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it, ha collaborato con il mensile Rugby! il settimanale lameta e sul web MondoRugby.com e il portale italiano della ERC (European Rugby Cup). Esperto di marketing e comunicazione, collabora dal 2008 con PiazzaRugby.it e con l'agenzia internazionale di sport management Global Sports Futures

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi