Italia Rugby Femminile

'Torneo Petternella': trionfano Colorno e Cus Milano

Scritto da Manuel Zobbio

Si è conclusa la 19^ edizione del Torneo Internazionale di Rugby a 7 femminile ‘Mirko Petternella‘. Colorno e Cus Milano sono state le squadre che hanno alzato al cielo il trofeo. Ecco il comunicato de Le Rose Rovigo Rugby. “Colorno e Cus Milano vincono la XIX edizione del Torneo Internazionale di Rugby Femminile Seven “Mirko Petternella”. La prima squadra del Colorno (che partecipava con due team seniores e uno juniores) si afferma nella categoria Senior con 14 punti, frutto di sette vittorie e zero sconfitte. Le ragazze di Milano si aggiudicano il primo posto per la categoria Under 16 con 10 punti e tutte e cinque le partite vinte.

(in alto, il Colorno vincitore della categoria Senior)

Le squadre si sono affrontate in un girone unico (tutte contro tutte) e la classifica finale è il risultato dei punti totalizzati in ciascuna gara. Ecco la classifica completa per categoria.

CLASSIFICA FINALE

19° TORNEO RUGBY 7’S “MIRKO PETTERNELLA”


SENIORES

  1. Rugby Colorno Fc 1
  2. Le Fenici Rugby Bologna 1928
  3. Rangers Rugby Vicenza
  4. Asd Liceo Monti Chieri
  5. Rugby Mantova
  6. Sirio Womens Seven Ivrea
  7. Zark Mladost Zagabria (Croazia)
  8. Colorno Fc 2

JUNIORES UNDER 16

  1. Cus Milano Rugby Asd
  2. Rugby Colorno Fc
  3. Asd Villorba Rugby
  4. Rugby Mirano 1957
  5. Asd Rugby Alpago
  6. Rigby Badia 1981

Alla consegna dei premi hanno partecipato: Marina Petternella, moglie di Mirko, Marzio Innocenti, presidente CRV, Franco Cenobi, presidente CIAR, Vincenzo Betti, vicepresidente CIAR, Salvatore Bonetti, consigliere CIAR, Zeno Zanandrea, consigliere FIR, Marco De Rossi, allenatore Nazionale Femminile Seven, Andrea Bacchetti, ex giocatore rossoblù, Susanna Garbo, assessore del Comune di Rovigo, Mara Dal Martello, che ha offerto il trofeo del primo premio Under 16 in memoria del marito Mariano e del figlio Andrea, entrambi giocatori della Rugby Rovigo, Gisella Bellinello Quaglio, presidente de Le Rose Rovigo Rugby, organizzatrice del Torneo.

“Un successo, come ogni anno del resto”, è il commento di Marina Petternella, moglie del giornalista Rai alla cui memoria è dedicato il Torneo rodigino.

“E’ la terza volta che partecipo e si nota la crescita del movimento femminile – afferma Marco De Rossi, allenatore della Nazionale femminile Seven – sono contento di vedere il rugby Seven a tutto campo ritengo, però, che la vecchia formula, con le selezioni regionali giovanili, fosse più efficacie per vedere quali sono le giocatrici migliori. Per il resto, l’organizzazione è sempre ottima – conclude il tecnico – è un’occasione in più da sfruttare nell’ottica della collaborazione tra club e Federazione”.

“Abbiamo assistito a una delle migliori edizioni del Torneo – dichiara Marzio Innocenti, presidente del Comitato Regionale Veneto (CRV) – è incoraggiante vedere che tra le under 16 ci sia già un’atleticità importante come quella che abbiamo visto oggi, sono positivamente colpito, perché la qualità del gioco è sempre migliore”.

“Tecnicamente le giocatrici sono sempre più preparate – concorda il consigliere Fir Zeno Zanandrea – la Federazione nutre un grande interesse per il settore femminile per il quale ci sono in cantiere molti progetti: per quanto riguarda il rugby a 15, non vogliamo mancare alla Coppa del Mondo, mentre con il Seven, se abbiamo mancato le qualificazioni alle Olimpiadi di Rio 2016, puntiamo ad esserci alle successive. In generale, vogliamo eliminare il gap che esiste per tra l’Under 12 e l’Under 16, perché è in quel momento che perdiamo molte delle nostre ragazze, il nostro impegno ora va in questo senso”.

“Sono particolarmente affezionato a Rovigo e ogni anno noto un miglioramento – spiega Franco Cenobi, presidente del CIAR (Club Italia Amatori Rugby) – tecnica, velocità, le ragazze stanno ottenendo risultati che fino a qualche anno fa erano inimmaginabili, certo, grande merito per l’organizzazione di questo torneo, dedicato a una persona importante, va alla presidente de Le Rose Rovigo Rugby, Gisella Quaglio, un motore inesauribile”.

 E proprio la presidente ha consegnato alle operatrici del Servizio Antiviolenza di Rovigo i fondi in precedenza destinati ai gadget per le giocatrici ma da anni ormai devoluti in beneficienza. “Dentro e fuori dal campo siete donne e, come tali, potreste diventare vittime di violenza – ha spiegato Gisella Bellinello Quaglio, aprendo la cerimonia delle premiazioni – voglio che sappiate che come riuscite a vincere in campo dovete vincere anche nella vita e, se il peggio dovesse accadere, che ci sono persone e servizi che vi possono aiutare”.

“Parole commoventi – ha commentato Susanna Garbo, assessore del Comune di Rovigo – per me è la prima volta al Petternella, ma sono lieta di aver avuto la possibilità di partecipare, perché solo ora mi rendo conto di cosa mi sono persa””.

(Cus Milano, campione Under 16).

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha collaborato con Rugby! magazine, il settimanale lameta, MondoRugby e l'European Rugby Cup. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi