Benetton Treviso Guinness PRO12

Treviso sconfitto a Cardiff

Continua a latitare il primo e tanto agognato successo lontano dall’Italia per il Benetton Treviso, che dovrà attendere ancora almeno fino a venerdì 23 settembre, quando i Leoni faranno visita ai Warriors a Glasgow.
Partenza subito dura per il Benetton Treviso con un’occasione nitida per Davies, che non riesce a controllare palla a pochi metri dalla linea. Lo stesso mediano di apertura dei Blues,
fallisce al 3′ il primo tentativo di calcio piazzato, concesso per un’entrata laterale in ruck.
La formazione di casa dimostra subito, tuttavia, di essere ben motivata a ripetere tra le mura amiche l’exploit di settimana scorsa al Murrayfield di Edimburgo. E al 6′ i gallesi trovano la meta. Davies fa il loop con Lewis Jones che apre per Cuthbert. L’ala fa valere il fisico, trova il varco giusto e resiste al placcaggio di Ludovico Nitoglia per allungarsi fino oltre la linea. Davies fallisce la trasformazione e si resta sul 5-0. Reazione immediata dei biancoverdi che attaccano velocemente. Simon Picone fa uscire palla per Kris Burton che si conferma re dei drop accorciando a – 2 la distanza. Passano solo due minuti ed un fallo in difesa costa ai Leoni tre punti. La posizione centrale facilita questa volta Davies e il risultato diventa 8-3. Al 13′ il Benetton sfrutta un calcio di punizione per “mani in ruck” andando in rimessa laterale. Presa a due mani di Francesco Minto e doppio avanzamento a pochi metri dalla meta gallese prima con Augusto Allori e poi con Franco Sbaraglini. Palla a Simon Picone che apre dietro per Kris Burton che ci riprova e trova nuovamente il centro dei pali: 8-6. Il match è bello e vibrante e al 16′ Davies riporta i suoi a +5 con un calcio piazzato all’interno dei ventidue ospiti.
Nemmeno il tempo di esultare che Paterson viene colto in fuorigioco dal signor McMenemy e Burton realizza il suo primo piazzato di giornata.
Ma davvero sembra non esserci nemmeno il tempo di respirare. L’incontro è spettacolare e ogni volta che le due compagini passano la metà campo avversaria vogliono tornare con punti a proprio favore.
Paterson deve farsi perdonare i tre punti appena concessi e allora inventa un bel break, sostenuto dal mediano di mischia Jones, che chiama l’incrocio a Tom James, inserendolo nel corridoio preferenziale fino al centro dei pali. Davies trasforma e si va sul 18-9 al primo quarto di gara. Con lo score in salita, le cose si complicano ulteriormente attorno al 25′, quando sul Cardiff City Stadium inizia a cadere una pioggia pesante.
I biancoverdi, tuttavia, ne escono rinfrancati. Provano nuovamente con Burton, che finta il drop e corre, Brendan Williams opta per un calcetto insidioso che costringe Czekaj a rifugiarsi in rimessa ai cinque metri.
Minto conquista l’ovale sul lancio e va a terra, dove un fallo cinico di Pretorius consente a Burton di fare 2/2 e portare il XV della Marca a -6.
E i punti si riducono ulteriormente al 33′. Un placcaggio al collo su Franco Sbaraglini costa il cartellino giallo a Deiniol Jones e tre punti ai Blues, con Burton che continua a mantenersi su ottime medie e che porta il risultato sul 18-15.
Passano, però, pochi istanti e la situazione numerica si pareggia. Manoa Vosawai contesta un pallone senza essere in piedi e viene mandato in panchina per dieci minuti. Davies realizza il conseguente calcio di punizione. Verso la fine della prima frazione di gioco, buona occasione per Martyn Williams ma anche calcio piazzato di Burton che segna così il suo diciottesimo punto di giornata, portando i suoi al riposo sotto solamente di tre punti sul 21-18.
La ripresa si apre, come ormai di consueto nel peggiore dei modi per Antonio Pavanello e compagni. Tom James fa il break e trova all’interno Martyn Williams che può volare indisturbato fino alla linea di meta per il 26-18. Nel finale di gara, dopo poche emozioni nel corso della ripresa, Hewitt realizza l’ultima meta dei suoi, che si impongono così 33-18.

CARDIFF BLUES – BENETTON TREVISO 33-18

CARDIFF BLUES: Czekaj; Cuthbert (st 25′ Mustoe), Evans, Hewitt, James; Davies (st 8′ Sweeney), L. Jones (st 9′ Rees); Pretorius, M. Williams, Molitika (st 8′ Rush); D. Jones (st 8′ Tito), Paterson; Andrews (st 35′ Harford), Thomas (st 35′ R. Williams), Hobbs (st 25′ Trevett). All. Baber – Burnell.

BENETTON TREVISO: Nitoglia; De Jager, Galon, Morisi (st 16′ Iannone), B. Williams; Burton, Picone (st 16′ Chillon); Vosawai, Vermaak, Minto; Bernabò (st 6′ Filippucci), A. Pavanello (st 22′ Padrò); Allori (st 6′ Di Santo), Sbaraglini (st 6′ Vidal), Rizzo (st 6′ Muccignat). A disp.: De Waal. All. Smith.

MARCATORI: pt 6′ Cuthbert meta; 7′ Burton drop; 9′ Davies p.; 13′ Burton drop; 16′ Davies p.; 18′ Burton p.; 19′ James meta tr. Davies; 30′ e 33′ Burton p.; 35′ Davies p.; 40′ Burton p.; st 3′ M. Williams meta; 38′ Hewitt meta tr. Sweeney.

ARBITRO: McMenemy della Federazione Scozzese.

NOTE: pt 21-18; cartellino giallo a: D. Jones (pt 32′), Vosawai (pt 34′), Padrò (st 36′); man of the match: Chris Czekaj (Cardiff Blues); spettatori: 4847; calciatori: Cardiff Blues (Davies 4/7, Sweeney 1/1), Benetton Treviso (Burton 4/4); punti in classifica: Cardiff Blues 5, Benetton Treviso 0.

Dall’Ufficio Stampa del Treviso.

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha collaborato con Rugby! magazine, il settimanale lameta, MondoRugby e l'European Rugby Cup. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi