Francia Top 14

Ultime ore per salvare lo Stade: tre persone in manette

Più che di rugby si tratta di cronaca vera e propria. Il caos parigino fa registrare continui colpi di scena: tre persone sono state infatti arrestate dalla Gendarmeria francese in seguito alla scoperta che il Fondo canadese che aveva promesso di salvare lo Stade Français si è rivelato in realtà senza un soldo. Dopo il primo arresto, a quanto pare quello del segretario generale della Facem, il fondo canadese spacciatosi per salvatore dei parigini, ne sono seguiti altri due a stretto giro di posta. L’ipotesi è che dietro quel salvataggio in extremis ci possa essere stata una truffa da diversi milioni di euro. Chi paga come sempre è il tifoso, in questo caso dello Stade Français, o più in generale l’appassionato di rugby che rischia di veder sparire un club storico del panorama ovale francese ed europeo. Max Guazzini e Bernard Laporte hanno tempo fino a lunedì 27 per trovare i soldi necessari a coprire l’enorme buco finanziario da circa 6 milioni di euro. Secondo alcuni media francesi, Guazzini sarebbe già riuscito a trovare dei finanziatori e lunedì dovrà dare garanzie alla DNACG, la commissione di vigilanza sui bilanci dei club professionistici della Francia rugbistica.

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha collaborato con Rugby! magazine, il settimanale lameta, MondoRugby e l'European Rugby Cup. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi