Eccellenza Italia

Un Rovigo piendo di punti interrogativi

Scritto da Manuel Zobbio

Sfumato uno scudetto che mancava da troppo tempo, il Rugby Rovigo si trova ora alle prese con una squadra in parte da ricostruire. Trovato da tempo l’accordo con alcuni uomini chiave, come Basson e Mahoney, blindati con contratti pluriennali, la rosa è infatti tutt’altro che completa al momento. A sottolinearlo è stato ieri un interessante articolo del Il Resto del Carlino, a firma Umberto Nalio, secondo cui ad oggi ci sarebbero ben sei posizioni ancora da coprire, come quella del mediano di apertura. Emergenza anche in seconda linea, con Reato pronto al ritiro e l’accordo con Montauriol ancora lontano.

«Con la partita di beneficienza organizzata dal Lions Club di Rovigo – spiega il giornalista Nalio nella sua analisi – si chiuderà ufficialmente la stagione 2010/11. Saranno in campo, dopo aver compiuto venerdì i test fisici, tutti quegli atleti che hanno vestito il rossoblu quest’anno, anche quelli che non lo vestiranno più nel prossimo campionato. Sarà pur vero che molti giocatori si stanno offrendo al Rovigo, considerata anche la solidità economica della società, ma non sarebbe stato forse meglio iniziare a contermare quasi tutto il gruppo che è arrivato alla finale? L’analisi della rosa attualmente a disposizione porta inevitabilmente a pensare a quali giocatori verranno confermati e quali no. La prima linea risulta essere la più bersagliata: per ora hanno il contratto in mano i soli Mahoney e Quaglio. Foglio di via sicuro per Dolcetto e Milani, mentre le incertezze permangono su Damiano; Boccalon e Golfetti sono sul filo di lana, Ravalle è fortemente corteggiato dal Prato e aperta rimane pure la pista francese e in partenza potrebbe esserci anche Datola. Non saranno certo Lombardi o Ceglie a risolvere i problemi della prima linea. In seconda tutto ancora in alto mare essendo vere le voci di un Reato intenzionato ad appendere le scarpe al chiodo, considerato poi che Montauriol non riesce a chiudere il rinnovo per una differenza ridicola tra offerta e domanda. Anche per Tumiati per ora non sono arrivate fumate bianche. In terza via Guzmàn, con voci di partenza anche per Anouer e nessuna nuova per Foschi e Barion, lasciando per ora i soli Persico e Lubian a presidiare la mischia. Via Legora, resta in lizza per la maglia numero nove Zanirato, mentre si continua a parlare di Wilson e di Camporese. Buio pesto per il ruolo di apertura; sempre più in basso le quotazioni di Bustos, mentre sembrano salire quelle di Duca. Alle ali conferma per Bacchetti mentre con Zorzi le serie non si incontrano; con la giovane ala sembrava già raggiunto l’accordo, ma una successiva revisione del compenso, al ribasso, avrebbe raffreddato i rapporti. Si parla di conferma per Zarattini mentre per Stanojevie non se ne dovrebbe fare nulla. Fine rapporto anche per Calanchini. Bene ai centri con Van Niekerk e Pace, mentre non ci sono notizie per Pedrazzi. Per la maglia numero 15 ci sarà ancora Basson. Canale avrà già sicuramente le carte giuste per completare il mazzo, ma sta di fatto che oggi il XV dei vice campione d’Italia sarebbe in grado di schierarsi con: 1 ?, 2 Mahoney, 3 Quaglio, 4 ?, 5 ?, 6 Persico, 7 Lubian, 8 ?, 9 Zanirato, 10 ?, 11 Bacchetti, 12 Van Niekerk, 13 Pace, 14?, 15 Basson».

Biografia

Manuel Zobbio

Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha collaborato con Rugby! magazine, il settimanale lameta, MondoRugby e l'European Rugby Cup. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi