Inghilterra News Premiership Rugby Internazionale

Verso Londra con nuovi investitori. Così i London Irish pensano al futuro

Scritto da Andrea Nalio

‘I London Irish hanno 120 anni di vita e voglio assicurarmi che ne vivano almeno altri 120’. Con questa frase Mick Crossan, azionista di maggioranza del club di base a Reading ha confermato alla stampa inglese la volontà di accogliere nuovi investitori nella famiglia Irish. ‘Sono legato a questo club e lo sarò ancora a lungo – ha confermato Crossan –, ma accanto a questo posso confermate che abbiamo già avuto delle discussioni con alti potenziali investitori che possano aiutare il club nel suo percorso di sviluppo e la squadra nel diventare una delle favorite al titolo inglese’. Ad avvicinare nuovi shareholders anche il piano di rientrare nella capitale e lasciare così la piccola Reading (cittadina a circa un’ora da Londra). ‘E’ un periodo molto eccitante per il nostro club. Stiamo considerando le opzioni di tornare a Londra e questo probabilmente ha attirato l’interesse di molti investitori. Dobbiamo però valutare con attenzione, perché vogliamo che chiunque si unisca alla famiglia dei London Irish abbia veramente a cuore le sorti del club’, ha concluso Mick Crossan. (foto sito London Irish)

Biografia

Andrea Nalio

Polesano, giornalista dal 2008, lavora come free lance a Londra e rappresenta l'anima operativa di RugbyMercato.it. Nel recente passato ha collaborato con i quotidiani Il Resto del Carlino e La Voce di Rovigo e condotto la trasmissione "Linea di Meta" per Radio Kolbe.
Ha pubblicato anche un libro: «Pepenadores. Insieme ai cacciatori di rifiuti»: Reportage sulla dignità dei riciclatori informali della discarica di Oaxaca (Messico).

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi