Inghilterra

4000 firme per fermare il rugby. Nel Devon squadra under 10 placcata dal vicinato

Scritto da Andrea Nalio

4000 firme per fermare una squadra e impedire a un gruppo di ragazzi di 8 e 9 anni di giocare a rugby la domenica mattina. L’incredibile storia arriva da Paignton (località del Devon, non distante da Exeter) e vede protagonista un team di under 10 che tutte le domeniche si trova in un parco (il Torbay Park) per giocare a tag rugby, disciplina comune in Inghilterra simile al touch.

Il divieto, ufficiale dopo la pronuncia degli enti locali, è la conseguenza di una raccolta firme ad opera dei residenti della zona, disturbati dal rumore causato dal gruppo di ragazzi ogni domenica mattina che, per un’ora e mezza, giocava a rugby nel parco del quartiere. Dalle lamentele si è presto passati ai fatti: 4000 infatti le firme raccolte che hanno poi portato alla decisione di interrompere l’attività domenicale per il gruppo di rugbisti.

‘Penso che la reazione sia spropositata – il commento sconsolato di Kevin Foster, membro del club -. Sono stati proprio gli enti della zona a suggerire il parco per la nostra attività, un campo che abbiamo prenotato per la stagione e pagato’.

I genitori dei ragazzi non sono comunque rimasti in silenzio. ‘E’ un peccato che venga negato questo divertimento a ragazzi di 8 e 9 anni’, hanno sbottato in coro diversi genitori.

Il caso, comunque, non è ancora chiuso. Il Council locale ha rilasciato una dichiarazione dove preannuncia imminenti trattative per arrivare a una soluzione che, alla fine, accontenti tutti.

Biografia

Andrea Nalio

Polesano, giornalista dal 2008, lavora come free lance a Londra e rappresenta l'anima operativa di RugbyMercato.it. Nel recente passato ha collaborato con i quotidiani Il Resto del Carlino e La Voce di Rovigo e condotto la trasmissione "Linea di Meta" per Radio Kolbe.
Ha pubblicato anche un libro: «Pepenadores. Insieme ai cacciatori di rifiuti»: Reportage sulla dignità dei riciclatori informali della discarica di Oaxaca (Messico).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi