Rugby Economy

Alfredo Gavazzi è il nuovo presidente della FIR

Scritto da Manuel Zobbio

Roma – L’Assemblea Ordinaria Elettiva della FIR, riunita oggi presso il Salone d’Onore del CONI, in Roma, con un’elevatissima percentuale di aventi diritto presenti alle votazioni – 92,78% quota Società, 46,58% quota giocatori, 85,11% quota tecnici – ha eletto Alfredo Gavazzi nuovo Presidente della Federazione Italiana Rugby. Gavazzi, che succede a Giancarlo Dondi, ha raccolto il 54,20% delle preferenze (28723 voti) precedendo Amerino Zatta (39,59%, 20952 voti) e Gianni Amore (6,07%, 3220 voti). 28 anni dopo Aldo Invernici, un bresciano torna dunque a ricoprire la massima carica del rugby italiano.

«Il coronamento di una vita passata nel rugby» ha spiegato nel corso della sua prima conferenza stampa ufficiale da presidente della FIR. «E’ stata una campagna elettorale molto dura – ha sottolineato – e penso che capiti spesso quando si verifica un cambio di legislatura. Sono stati usati metodi più o meno leciti, ma ci sta. Io non posso che essere contento, forse mi aspettavo qualche voto in più, ma va bene così. Per il ruolo che rivestirò da domani dovrò essere il presidente di tutti. Non sono vendicativo e queste elezioni non devono lasciare strascichi nel rapporto con le persone e con le società. Su quest’ultimo fronte mi riferisco alla Benetton che ho sempre considerato una risorsa del rugby italiano».

La conferenza stampa,  come racconta Solorugby, è stata anche l’occasione per tirare una stoccata sul tema della Celtic League e della terza franchigia, che tanto ha fatto discutere negli ultimi giorni. «In occasione della partita Italia-Inghilterra dello scorso febbraio – ha svelato – abbiamo parlato con John Feehan, chief executive di Sei Nazioni e Pro 12. Gli abbiamo detto che non saremo più disponibili, nel 2014, a versare ancora 2 milioni alla Celtic e che vogliamo essere soci paritetici. L’Italia ha 60 milioni di abitanti, i nostri competitori in quel torneo complessivamente 12; inoltre se manterremo gli standard dei 70.000 spettatori all’Olimpico diventeremo la terza nazionale del Sei Nazioni per numero di presenze. Facciamo leva su questo. Dunque, considerando il contratto in scadenza nel 2014 e considerando che la Scozia aveva già richiesto una terza franchigia ci siamo fatti avanti anche noi. Una cosa molto semplice. Per il resto, le bugie hanno sempre le gambe corte».

In apertura di Assemblea, i presenti hanno eletto per acclamazione Giancarlo Dondi – per sedici anni alla guida della Federugby – Presidente Onorario tributandogli un lunghissimo e caloroso applauso.

L’Assemblea ha inoltre eletto membri benemeriti della FIR per acclamazione Pier Giuseppe Cerrini, Sandro Manzoni, Franz Mauthe von Degerfeld e Mario Spotti.

L’Assemblea ha successivamente proceduto alle votazioni per la composizione del Consiglio Federale che hanno restituito il seguente esito:

Quota Società
Nino Saccà 22744 voti- eletto
Antonio Luisi 21134 voti- eletto
Michele Manzo 20524 voti- eletto
Stefano Cantoni 20198 voti- eletto
Susanna Vecchi 19585 voti- eletto
Andrea Nicotra 19032 voti – eletto
Roberto Besio 18501 voti – eletto
Roberto Zanovello 15741 voti – non eletto
Franz Mauthe von Degerfeld voti 15040 – non eletto
Giulio Donati 13891 voti – non eletto
Luigi Torretti 12881 voti – non eletto
Alberto Villa 7788 voti – non eletto
Stefano Baia-Curioni 2936 voti – non eletto
Biagio Vinella 2095 voti – non eletto
Diego D’Orazio 2028 voti – non eletto
Cesare Maia 1995 voti – non eletto
Enzo Guastella 1259 voti – non eletto
Giancarlo Liberati 1153 voti – non eletto
Vittorio Munari 615 voti – non eletto

Quota giocatori
Maurizio Zaffiri 4041 voti – eletto
Paolo Vaccari 3369 voti – eletto
Pier Flavio Donati 1440 voti – non eletto
Roberto Pedrazzi 451 voti – non eletto

Quota tecnici
Fabrizio Gaetaniello 4547 voti – eletto
Franco Ascantini 481 voti – non eletto
Sergio Carnovali 124 voti – non eletto
Bruno Pighetti 0 voti – non eletto

Luigi Capitani è stato eletto Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti.

Si è infine proceduto all’elezione dei componenti della Corte Federale di prima istanza e della Corte federale d’appello

Corte federale di prima istanza
Gavino Arru – eletto
Marco Stefenelli – eletto
Carlo Vermiglio – eletto
Mario Tonucci – eletto
Antonio De Michele – eletto
Vito Nanna – eletto
Vincenzo Ciraolo – non eletto

Corte federale d’appello
Igino Mancini – eletto
Carlo Scarpa – eletto
Vittorio Rossi – eletto
Ennio Pizzino – eletto
Alessandro Pizzino – eletto

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi