Italia

Amore chiede aiuto a Tonni e Munari

Scritto da Manuel Zobbio

Intervistato ieri da NPR (http://www.nprugby.it/gianni-amore-si-gioca-le-carte-vittorio-munari-e-franco-tonni/), Gianni Amore, il candidato che ha sfiato Dondi candidandosi alla carica di presciente della FIR, è intervenuto sul tema delle poltrone. Sul fatto cioè che vi siano persone in Federazione da decenni, con incarichi anche importanti.

«Penso che, arrivati a questo punto, si debba lavorare per il rugby italiano, senza pensare a “questioni di poltrona” o altro» il Gianni Amore pensiero «mi spiego: dobbiamo prendere atto, serenamente, che ci sono un sacco di cose da cambiare. A cominciare dalla gestione dei giovani, fino alle accademie e alla Celtic League. Quello che mi sento di sottolineare – e qui si può parlare di vera e propria rivoluzione v- è che è arrivato il momento di circondarsi di persone che hanno, da sempre, lavorato per il bene della palla ovale e che troppo spesso sono stati messi in discussione, o criticati o posti ai margini del movimento. Il mio volere è chiedere la collaborazione di esperti assoluti del settore come Vittorio Munari e Franco Tonni, troppo spesso messi in disparte, invece veri conoscitori e uomini di rugby. Circondandomi di persone così, voglio rifondare il movimento rugbistico, dando il via ad un progetto “nuovo”, rivolto ai giovani, la linfa del movimento».

Più che nell’alto livello però, è nei piccoli club che il siciliano cerca appoggio: «Chiaramente non voglio assolutamente trascurare la Celtic League, ma mi preme risanare anche le serie minori, troppo spesso messe in secondo piano, rispetto al movimento. Proprio in questi giorni sto iniziando il mio “Giro d’Italia” per parlare con il maggior numero possibile di società e comitati, ma sto trovando non poche difficoltà nel riuscire a farlo. Ci sono alcuni presidenti dei Comitati Regionali  – accusa non di poco contro – che, usando metodi a mio avviso inutili, intimoriscono i Presidenti delle varie squadre, impedendo loro di presentarsi alle riunioni che organizzo. Ci tengo a dire pubblicamente che questi incontri sono formativi per il movimento, un modo per confrontarsi e parlare per il bene del rugby, non penso ad altro, in questo momento, solo al progresso del movimento ovale italiano».

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi