Benetton Treviso Guinness PRO14 Italia Italia Top 12

Andrea De Rossi al posto di Munari?

Scritto da Manuel Zobbio

“Con Moscardi ho parlato. Ha un percorso da manager affermato, conosce la Federazione, se riuscisse con il suo lavoro a ricoprire il ruolo di drugby24-irettore tecnico ne sarei gratificato. Un altro nome che stimo molto è quello di Andrea De Rossi, ha forse più percorso sportivo, Moscardi più da manager. Un altro nome che posso fare è quello di Mazzanti del Mogliano”. Non solo Moscardi dunque per il ruolo di direttore generale del Treviso. A parlare è Alfredo Gavazzi che ha indicato anche l’attuale allenatore della mischia della Rugby Rovigo, De Rossi, come possibile successore di Vittorio Munari. De Rossi che, già in fase di mercato aveva avuto un ruolo ‘manageriale’ nella costruzione del Rovigo, confermando le capacità che gli ha riconosciuto Gavazzi. L’accordo con Rovigo (di durata triennale, ma rinegoziabile ad ogni stagione) non gli impedirebbe di salutare il Battaglini per il Monigo. Nei prossimi giorni anche la casella dg sarà comunque definita. 

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

2 Commenti

Rispondi a Enrico Marin via Facebook X

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi