Francia Italia Top 12

BAYONNE PRENDE TRELOAR E ZIEGLER

Bayonne ha confermato l’ingaggio dell’estremo sudafricano Joe Pietersen, venticinque anni di Western Province. Destinato molto probabilmente a dire addio alla maglia del Sud Africa per la Coppa del Mondo 2011, Pietersen arriva dagli Stormers (Super 14) dove ha dimostrato di essere anche un piazzatore molto continuo, caratteristica che ne fa un ottimo sostituto per Boyet ed a cui i baschi tengono molto dopo aver evitato la retrocessione solo per i problemi di natura amministrativa di Montauban. Proprio dai nero-verde arriveranno tra l’altro il mediano di mischia Julien Audy ed il seconda linea Abdellatif Boutaty, ma la campagna di rafforzamento del club dell’azzurro Craig Gower (fresco di rinnovo contrattuale nonostante la trattativa in atto con gli Aironi) non ha ignorato nemmeno il campionato italiano: la prima scelta in seconda linea è infatti rappresentata dall’australiano Cameron Treloar, reduce da un’ottima stagione a Prato dove non ha fatto altro che confermare quanto aveva già dimostrato con la maglia del Calvisano, mentre a dar man forte nei trequarti ci sarà l’utility back Garth Ziegler, anche lui ex Western Province come Pietersen, che il tecnico Christian Gajan conosce bene per averlo già allenato proprio a Venezia un anno fa.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

1 Commento

  • Grande acquisto Treloar, saprà farsi valere anche in Francia, certo continuo a non capacitarmi del fatto che non trovi un contratto valido nel SuperRugby…. Prima ancora di infarcirsi di stranieri i Melbourne Rebels avrebbero dovuto pensare a lui ed a molti altri “europei” di qualità.

    Un altro nome è quello di Justin Purll, che dicono possa andare a Dax.

    Un buon giocatore è anche Ziegler. Ma se tutti gli stranieri trovano facilmente ingaggio all’estero (quindi sono validi), giovani interessanti sono cresciuti (Fadalti, Cazzola e Van Niekerk, ma anche Cafaro e altri hanno messo il naso in prima squadra) e altrettanti sono stati recuperati a livelli più consoni alle loro capacità (Davide Duca e Lucchese su tutti), allora perché Venezia è retrocesso?

    C’è davvero un tale abisso tra il para-dilettantismo di Innocenti ed il lavoro svolto da Canale nel girone di ritorno?
    A questo punto cosa dovremo aspettarci in questa stagione di transizione che ci apprestiamo a vivere (oggi penso al futuro)?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi