Italia Serie B

Belluno, addio Dal Pont?

«Aspetto una chiamata dalla società, ma non escludo altre soluzioni» con queste parole rilasciate martedì al Corriere delle Alpi il tecnico Alessio Dal Pont lascia intendere la possibilità di un suo divorzio dal Rugby Belluno, subito dopo aver condotto la squadra ad una difficile salvezza in Serie B. Benché non sia ancora arrivata alcuna richiesta ufficiale, non mancherebbero infatti le richieste. «Mi sono arrivate diverse attestazioni di stima, questo non posso nasconderlo –  ha ammesso sorridendo all’inviato del quotidiano lo stesso Dal Pont – più di qualcuno mi ha fatto i complimenti per la stagione che abbiamo portato a termine e la salvezza anticipata, ma ancora non posso sapere se si fermerà a questo, oppure vorrà approfondire l’argomento. Aspetto una chiamata soprattutto da parte del Belluno, che purtroppo finora non c’è stata».

«Posso anche giocare», ha quindi lasciato intendere, lasciandosi così alle spalle una prima esperienza da tecnico che lo ha visto prima promosso in Serie B (finale play-off vinta con il Pesaro) e poi salvarsi al termine di una rimonta importante nel girone di ritorno, quando ormai il destino dei veneti sembrava già segnato. «I miei ragazzi – ha quindi precisato a tal proposito – sono stati bravissimi, questa è la chiave di entrambi i traguardi che abbiamo conquistato. Quanto a me, ho cercato di fare del mio meglio, con il massimo impegno e tutta l’umiltà necessaria. Possiamo essere soddisfatti di come sono andati questi due campionati, anche perché siamo quasi esclusivamente una formazione di bellunesi. Se non potrò più fare l’allenatore, non è escluso che torni a giocare oppure che passi una stagione a studiare il nostro sport, cosa che fa sempre bene».

La chiave di tutto sarà però la tempestività con cui la dirigenza bellunese si troverà a decidere del futuro del club. «Non faccio il dirigente – ha ammesso il tecnico stimolato in proposito – però sono convinto anch’io che ci sia sia bisogno di una maggiore tempestività. Anche perché già quest’anno abbiamo perso dei giocatori e può darsi che ci sia qualche altro addio». Decisivo a tal proposito dovrebbe quindi essere l’appuntamento di sabato 22 con la riunione del Consiglio: il presidente Giancarlo Pasa ha completato infatti il mandato del predecessore Vittorio Bridda ed è anche il principale candidato alla sua successione, mancherebbero infatti aspiranti sostituti degni di nota. Una volta eletto il nuovo numero uno, Bulluno procederà quindi alla nomina di un nuovo tecnico o all’eventuale conferma di Dal Pont.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi