PiazzaRugby

BENETTON vs WARRIORS 23-40

Scritto da Manuel Zobbio

Matteo Muccignat • 29 anni • 189 cm • 125 kg

Paga a caro prezzo amnesie difensive  ed errori individuali il Benetton Treviso, che ha regalato almeno quattro mete agli Warriors. Nonostante questo Matteo Muccignat e compagni hanno lasciato intravedere una piccola crescita sul piano del gioco. Muccignat costretto ad uscire in barella, ci ha fatto preoccupare non poco. Un problema in più per Treviso, costretto a far a meno del miglior pilone sinistro italiano del momento!

Un inizio incoraggiante, un primo tempo concluso a distanza ravvicinata e poi i primi venti minuti del secondo tempo da dimenticare. Può essere sintetizzata così la sconfitta contro la capolista Glasgow per il Benetton Treviso.  La partita si apre bene per i biancoverdi. Su uno dei primi palloni a disposizione dei Warriors arriva un “in avanti” con ovale recuperato da Matteo Muccignat ed immediato contrattacco. Al momento di servire i compagni al largo, Edoardo Gori è disturbato dal fuorigioco di Kellock e Joe Carlisle può così mettere i primi tre punti. Il mediano di mischia pratese dà ritmo alla squadra e al 9′ da un suo spunto arriva la prima meta di giornata. Un bel break su pallone recuperato da Davide Giazzon e gestito da Antonio Pavanello ed Angelo Esposito, porta Simone Favaro a trovare l’angolo migliore per entrare nella difesa neroazzurra. Calcio di punizione che ne deriva che viene giocato rapidamente da Edoardo Gori e palla al largo per Michele Campagnaro dopo il primo set up di Mat Luamanu. Il centro miranese scivola, ma riesce comunque ad allungarsi oltre la linea. Joe Carlisle trasforma ed è 10-0.  La reazione scozzese coglie impreparata la difesa italiana con una bella giocata dei trequarti che alla fine porta al riciclo interno per Seymour ed alla meta dell’ala. Glasgow insiste e al 24′ si porta in vantaggio. Calcio di punizione sfruttato andando in rimessa laterale, maul avanzante che forse si stacca anche e Ryder che arriva in meta. Weir stavolta centra i pali per il + 2. Treviso ci prova di nuovo in attacco con un buono spunto di Michele Campagnaro, ma dalla ruck successiva la palla schizza fuori senza controllo e viene recuperata ancora da Seymour. La gara personale contro Davide Giazzon di fatto non c’è e l’ala scozzese può andare in fondo per il 10-19. Joe Carlisle riporta sotto break i Leoni poco dopo con un paio di calci e si va al riposo sul 16-19.

Nel secondo tempo i Warriors realizzano dopo alcuni minuti la meta del bonus, sfondando la difesa al largo con Eddie, non contenuto da Angelo Esposito. La partita si decide praticamente al 14′ della ripresa, con il neoentrato Alberto Lucchese che cerca di servire alla chiusa Jayden Hayward, ma la palla viene intercettata da Van der Merwe che vola in meta. Nemmeno il tempo di ripartire e Matawalu inventa un break da specialista del seven, calciando poi all’ala dove la palla viene recuperata e schiacciata oltre la linea da Lamont. La reazione arriva ancora una volta da un’iniziativa di Michele Campagnaro, ben servito da Sam Christie al largo. Jayden Hayward trasforma per il 23-40. Nel finale, continuano gli attacchi biancoverdi, con un paio di buone possibilità per Matteo Zanusso e Leo Auva’a, che tuttavia vengono tenuti alti ed il risultato non cambia.

BENETTON TREVISO vs GLASGOW WARRIORS 23-40

MARCATORI: pt 2′ Carlisle p.; 9′ Campagnaro meta tr. Carlisle; 14′ Seymour meta; 24′ Ryder meta tr. Weir; 28′ Seymour tr. Weir; 33′ e 39′ Carlisle p.; st 9′ Eddie meta tr. Weir; 14′ Van der Merwe meta tr. Russell; 16′ Lamont meta tr. Russell; 22′ Campagnaro meta tr. Hayward.

BENETTON TREVISO: Hayward; Esposito, Campagnaro, Morisi, Nitoglia; Carlisle (st 16′ Christie), Gori (st 10′ Lucchese); Luamanu (st 3′ Auva’a), Lazzaroni (st 10′ Minto), Favaro (st 26′ Barbini); Fuser, Pavanello; Harden (st 3′ Acosta), Giazzon, Muccignat (pt 28′ Zanusso). A disp.: Kudin. All. Casellato.
GLASGOW WARRIORS: Hogg; Seymour, Lamont (st 20′ Downey), Horne, Van der Merwe; Weir (st 12′ Russell), Matawalu; Strauss, Holmes (st 13′ Fusaro), Eddie; Kellock (st 12′ Nakarawa), Ryder; De Klerk (st 39′ Fagerson), MacArthur (st 20′ Brown), Allan (st 26′ Yanuyanutawa). A disp.: Price. All. Townsend.
ARBITRO: Conway della Federazione Irlandese.
NOTE: pt 16-19; spettatori: 2382; cartellino giallo a: De Klerk (st 29′), Matawalu (st 30′); Guinness PRO12 man of the match: Josh Strauss (Glasgow Warriors); calciatori: Benetton Treviso 5/6 (Carlisle 4/5, Hayward 1/1), Glasgow Warriors 5/6 (Weir 3/4, Russell 2/2); punti in classifica: Benetton Treviso 0, Glasgow Warriors 5.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi