PiazzaRugby

Beppe Pagani con la Nazionale di Rugby League

Scritto da Manuel Zobbio

Beppe Pagani | Udine Rugby 2012/13Beppe Pagani, 26enne terza linea quest’anno in forza la Brescia (ma attualmente in cerca di un nuovo club) è stato chiamato dagli Azzurri che sabato 5 luglio giocheranno per l’European Championship di Rugby XIII. La convocazione arriva dopo l’ottima priva disputata in occasione dello “State of Origin” all’italiana, vinto dai Leoni Veneti di Amura, anche lui chiamato in Nazionale.

L’Italia di Rugby League si giocherà l’European Championship sfidando sabato 5 luglio, presso il “Comunale” di Gemona del Friuli, calcio d’inizio previsto per le 20.00, l’Ucraina; si tratta della prima di due sfide che si giocheranno in Friuli Venezia Giulia: il 25 luglio, infatti, è attesa la corazzata Russia, sempre in quel di Gemona. La partita contro l’Ucraina, inoltre, è importante tanto per il morale, quanto per confermare quanto di buono fatto dalla Firl (Federazione Italiana Rugby League) negli ultimi anni; ricordiamo, ad esempio, la recente partecipazione alla Coppa del Mondo inglese e il gran lavoro svolto dai tecnici Firl sul settore giovanile e di propaganda.

Ecco i convocati per la sfida all’Ucraina:
SCANDURRA R. (TORINO XIII), CIAURRO F. (TIRRENO SHARKS), IDAMMOU M. (XIII della GHIRLANDINA), DALLA RAGIONE R., DEL NEVO D. (XIII del DUCATO), PISCITELLI T., CERETTI P., PAGANI G., MILANI L., JACOTTI A. (LIONS BRESCIA), CELERINO G., DE MEYER C., AMEGLIO L., PEENS G. (NW ROOSTERS), AMURA S., BOSCOLO S. (ARIETE), MARCINZAK J. (RACING CLUB ALBI), MIRANDA J. (REALMONT), VITALINI C. (SOUTH WALES SCORPIANS), FONTANA R. (CARPENTRAS).

Per il secondo anno consecutivo a portare a casa lo “State of Origin” in versione italiana sono stati i Leoni Veneti: 34 – 28 il risultato, maturato nel finale, e Longobardi ancora battuti. La partita si gioca su ritmi molto alti e, per buona parte del match, sono i Longobardi a tenere le redini del gioco. Sul finale di partita, tuttavia, un calo di tensione longobardo permette ai Leoni di andare a segno ripetutamente, ben tre le mete negli ultimi 8 minuti, e chiudere la sfida.

Leoni Veneti 34
Longobardi 28

LEONI VENETI: BROGIATO, PASSERA IDAMMOU, MAGRI GIACOMO, PEENS, SAVIO, BARUFFI, BOSCOLO, AMURA, MILANI, AMEGLIO, CELERINO, JACOTTI, D’ELIA, OLIVA, CARAVANO.

LONGOBARDI, NEMA, MECCUGNI, NICOLAE, SCANDURRA, BATTAGLIA P., CERETTI, PISCITELLI, DEL NEVO, MUZZIN, PALUELLO, PAGANI, PALAZZETTI, DALLA RAGIONE, BATTAGLIA S. ILINCA, GIANNONE, GAZZOLI, BORSETTO.

MARCATORI:
Leoni Veneti: mete 6 (Idammou, Boscolo 2, Jacotti, Peens); trasformazioni 5 (Peens 5)
Longobardi: mete 6 (Nema, Gazzoli, Dalla Ragione, Piscitelli, Ilinca, Meccugni); trasformazioni 2 (ceretti 2)

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi