Emisfero Sud Nuova Zelanda Rugby Internazionale Super Rugby

Blues in prigione. Chiefs all’Università. Quando le indicazioni depistano i tifosi…

Scritto da Andrea Nalio

Per questa stagione di Super Rugby, il campo di battaglia dei Blues doveva essere la Mount Eden Prisons, penitenziario costruito nella periferia di Auckland. Gli Hurricanes, invece di giocare Westpac Stadium avrebbero dovuto scendere in campo al Wellington Botanical Gardens. E’ curiosa quanto incredibile la notizia portata a galla dai media neozelandesi che hanno sottolineato un clamoroso errore presente sulle divise da gioco delle cinque franchigie di Super Rugby. Quest’anno infatti sulle maniche delle t shirt erano state scritte le coordinate degli stadi delle rispettive squadre: una sorta di indicazione dei campi di battaglia ricordata appunto su tutte le magliette degli atleti. Coordinate che tuttavia sono risultate clamorosamente errate. Prigione cittadina per i Blues, orto botanico per gli Hurricanes. E ancora, anonima strada di Christchurch – e non l’AMI Stadium – per i Crusaders, foresta di Dunedin per gli Highlanders, location ben diversa dal Forsyth Barr Stadium. Riguardo i Chiefs poi (di casa al FMG Stadium), porte aperta alla Waikato University

Biografia

Andrea Nalio

Polesano, giornalista dal 2008, lavora come free lance a Londra e rappresenta l'anima operativa di RugbyMercato.it. Nel recente passato ha collaborato con i quotidiani Il Resto del Carlino e La Voce di Rovigo e condotto la trasmissione "Linea di Meta" per Radio Kolbe.
Ha pubblicato anche un libro: «Pepenadores. Insieme ai cacciatori di rifiuti»: Reportage sulla dignità dei riciclatori informali della discarica di Oaxaca (Messico).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi