L’Edimburgo saluta 10 giocatori

L’Edimburgo saluterà 10 giocatori al termine della stagione. La conferma arriva direttamente dall’head coach Richarc Cockerill.

‘Voglio ringraziare tutti i giocatori per l’impegno che hanno dimostrato. Auguro a loro il meglio’, le sue parole.

Ecco la lista di atleti che lasceranno il team a fine stagione. Kevin Bryce, Glenn Bryce, Neil Cochrane, Robbie Fruean, John Hardie, Elliot Millar-Mills, Matt Shields, Cornell du Preez, Jason Harries, Sam Hidalgo-Clyne, Jordan Lay, Duncan Weir, Jason Tovey, Tom Galbraith, Phil Burleigh, Junior Rasolea

L’ultimo a salutare, in ordine di tempo è il tallonatore Neil Cochrane che si ritirerà dalla carriera agonistica per proseguire nella sua attività lavorativa legata agli edifici commerciali.

Pietro Ceccarelli è un giocatore dell’Edimburgo

 

Pietro Ceccarelli è un nuovo giocatore dell’Edimburgo. L’ufficialità dell’affare arrida direttamente dalla società scozzese attraverso una nota ufficiale. L’11 volte azzurro continua così la sua esperienza europea iniziata a La Rochelle nel 2012. Per il pilone, cresciuto nella Lazio, ecco poi il salto celtico con le Zebre nel 2015. Nel mentre, stagione con l’AS Macon e quindi Oyonnax. ‘Non vedo l’ora, sono onorato. Darò tutto per l’Edimburgo’, le prime parole dell’avanti, 26 anni. Questo il commento di coach Richard Cockerill. ‘Il suo arrivo darà maggior forza al reparto’. Per Ceccarelli contratto annuale. (foto sito Edimburgo)

 

Scozia, la strada è quella giusta. E la federazione rinnova il chief executive

La federazione scozzese ha rinnovato il contratto al proprio chief executive Mark Dodson che rimarrà così in carica  fino al 2023. Il percorso di Dodson con la federazione è iniziato nel 2011, periodo dal quale il rugby scozzese ha vissuto una profonda rivoluzione professionale a tutti i livelli.

‘Penso che abbiamo fatto grandi progressi negli ultimi anni e sono molto felice pensando alle prossime sfide che ci attendono – le sue parole -. Rimanere è la decisione giusta’.

Notevole il percorso di sviluppo affrontato negli ultimi anni. La Nazionale maschile è al quinto posto del ranking mondiale (miglior risultato di sempre), l’under 20 ha terminato al quinto posto l’ultimo mondiale di categorie e le nazionali seven e femminili competono a tutti i livelli. La ciliegina sulla torta poi è stata la vittoria contro la nemica Inghilterra nello scorso Sei Nazioni. Tanti, dunque, i buoni motivi per continuare insieme il percorso di crescita.

Glasgow Warriors: torna il canadese van der Merwe

I Glasgow Warriors riabbracciano l’ala DTH van der Merwe che torna così in Scozia dopo le esperienze con Scarlets e Newcastle Falcons. Il giocatore, 31 anni, ha vestito la maglia dei Warriors tra il 2009 e il 2015 prima di tentare le esperienze in Galles e Inghilterra. L’internazionale canadese, che ha alzato al cielo il Pro 12 sia con Glasgow che con gli Scarlets, ha firmato fino al 2020. (foto sito Glasgow).

La Premiership nel futuro di Leonardo Sarto?

Potrebbe continuare in Inghilterra la carriera sportiva di Leonardo Sarto. L’ala azzurra, 25 anni e 34 caps in Nazionale, andrà in scadenza a fine stagione con i Glasgow Warriors e pare che sulle sue tracce si sia già messo il Bath. Su Sarto tuttavia, applaudito nel Regno Unito per le qualità delle sue prestazioni, ci sono anche Wasps e Bristol tuttavia Todd Blackadder, Director od Rugby del Bath, si sarebbe mosso con largo anticipo per assicurarsi i servigi dell’ex tre quarti delle Zebre. (foto sito Glasgow Warriors)

Niko Matawalu a Glasgow per un altro anno

I Glasgow Warriors hanno confermato il rinnovo contrattuale del mediano di mischia figiano Niko Matawalu fino al maggio 2019. Il 28enne, arrivato in Scozia lo scorso agosto, aveva inizialmente firmato per una sola stagione. Ora, dopo aver convinto lo staff tecnico, ecco il meritato rinnovo. ‘Sono felicissimo di rimanere qui per un altro anno’, le parole del mediano di mischia.

I Warriors rinnovano il contratto ad Ali Price

Il mediano di mischia dei Glasgow Warriors Ali Price ha firmato un nuovo contratto biennale con la franchigia scozzese. Il giocatore, protagonista nella grandiosa vittoria della Scozia contro l’Australia, ha firmato fino al 2020. Con Glasgow il giocatore è sceso in campo in 48 occasioni, segnando 8 mete. ‘Sono qui da quattro anni – le parole del giocatore -. Per me è stata una decisione molto semplice da prendere’. (foto sito Warriors)

John Hardie sospeso per uso di cocaina

John Hardie, flanker dell’Edinburgh e della Nazionale scozzese è stato sospeso tre mesi in seguito all’uso di cocaina. ‘Cattiva condotta’, recitano i comunicati ufficiali, anche se l’uso di sostanze è stato scritto e chiacchierato da più parti. ‘Mi scuso per aver creato questa situazione. Ho deluso tutti’, le parole del 29enne neozelandese, che con la Scozia ha giocato 16 match. Hardie tornerà disponibile a metà gennaio. ‘John ha capito il grave errore commesso in qualità di atleta professionista e si è preso tutte le responsabilità. Come club non tolleriamo questi tipi di comportamenti’, ha dichiarato un portavoce della franchigia scozzese.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi