PiazzaRugby

CUS Torino, Andre Bester comincia dalla lotta

Scritto da Manuel Zobbio

Big Sergiu Ursache

Mercoledì è iniziato a Cantalupa il ritiro del CUS Ad Maiora Rugby 1951 e ieri gli atleti della prima squadra e della cadetta hanno sperimentato il primo assaggio dei metodi innovativi di preparazione di coach Andre Bester. «Il nostro tecnico – spiega il direttore sportivo Salvo Lo Greco – crede molto nell’interdisciplinarità. Lo aveva già annunciato al momento del suo arrivo a Torino e ora sta iniziando a mettere in pratica questa sua convinzione. Ha proposto ai ragazzi un allenamento integrato con la lotta greco-romana. Bester, che è comunque esperto di lotta, avendola praticata agonisticamente, ha voluto che la seduta fosse diretta da Alessandro Saglietti, tecnico della sezione di lotta cussina ed ex campione italiano, che ha guidato sul campo due ore intense di prese, leve, cadute e rotazioni. Sono tutte azioni che costituiscono la base della lotta e anche della fase di contatto fisico del rugby. Si tratta di un tipo di allenamento che si ripeterà durante tutta la stagione con cadenza settimanale».

Alessandro Saglietti per la prima volta ha tenuto una lezione a dei rugbysti. «È stata un’esperienza interessante e divertente – osserva – . Coach Bester ha raccontato che in Sud Africa, a livello propedeutico, tutti i ragazzi iniziano facendo la lotta, per poi passare al rugby. Sono d’accordo con lui che dall’affiancamento delle due discipline gli atleti del rugby possano trarre dei notevoli benefici. Abbiamo fatto una parte di preparazione fisica molto vigorosa, tipica dell’allenamento del lottatore, per terminare con un’altra di tecnica pura. Abbiamo provato le due tecniche che maggiormente si avvicinano alle fasi di gioco del rugby, che sono legate al placcaggio e alla portata a terra dell’avversario. I ragazzi si sono dimostrati curiosi e, per esempio sulle portate a terra, hanno subito potuto apprezzare come, con alcuni accorgimenti che per noi lottatori sono naturali, riuscissero meglio a far sentire il proprio peso all’avversario. Sono piccolezze, che però possono fare la differenza. Nelle prossime settimane proseguiremo questa collaborazione, portando avanti sia la preparazione fisica, sotto l’aspetto muscolare, sia l’insegnamento della lotta, partendo dalle tecniche di base fino ad arrivare a metterli a confronto uno contro uno».

Al ritorno a Grugliasco Bester ha intenzione di coinvolgere anche gli allenatori della sezione basket cussina, i cui insegnamenti risulteranno molto utili per rendere più efficaci il cambio di passo e il taglio degli angoli di corsa dei suoi atleti. A Cantalupa il coach è coadiuvato da Nicola Catalfamo, Nicola Compagnone, Wadi Garbet e Vitale Gattuso, che fino a ieri hanno seguito anche gli Under 14, 16 e 18. «La conclusione della giornata – afferma Lo Greco – si è sempre svolta tutti insieme sul campo. Gli Under 14 hanno assistito all’ultima parte dell’allenamento della prima squadra e alla fine tutti sono usciti abbracciati, cantando la canzone del CUS, che viene sempre intonata alla fine delle partite. Bei momenti che hanno fatto sentire quanto sia forte il senso di appartenenza, che accomuna i più grandi ai più piccoli». Stamattina i giovani lasceranno Cantalupa, mentre il gruppo dei senior rimarrà fino a domenica e svolgerà tre sessioni al giorno, con quella mattutina in programma a partire dalle ore 6. Da oggi a domenica, oltre al consueto fitness e all’attenzione al trattamento della palla, si svolgeranno delle unit di mischia e touche. Sul fronte arrivi, sarà leggermente ritardato quello del mediano di apertura sudafricano Karlo Aspeling, atteso in Italia venerdì 5 settembre.

http://www.admaiorarugby.it/NewsSelezionata.aspx?LV=0&ID_COMUNICATO=1487

In precedenza i ragazzi erano stati impegnati nella pulizia del entro sportivo Angelo Albonico. Un’attività di team building, che è stata anche il biglietto da visita del nuovo coach: «C’è da iniziare una stagione – è stato il monito di Bester – e anche l’impianto deve essere perfetto. È la vostra casa e dovete averne rispetto».

http://www.admaiorarugby.it/NewsSelezionata.aspx?LV=0&ID_COMUNICATO=1485

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi