Italia Serie A

Dal San Gregorio ai Paladini Siciliani

Lasciata l’attività agonistica dopo una splendida stagione con come capitano-allenatore del San Gregorio Catania, Orazio Arancio si lancia in una nuova avventura: trasformare la squadra neopromossa in Serie A1 in una formazione d’Eccellenza, che possa arrivare e restare nel Super 10, diventando a tutti gli effetti una franchigia rappresentativa di tutta la Sicilia. «Il mio stimolo fino a un mese fa era dare tutto in campo – raccontava ieri il solito vulcanico Bimbo Arancio attraverso le pagine della Gazzetta dello Sport, edizione Sicilia e Calabria – adesso sudo e lotto per far crescere il San Gregorio e il rugby nel Sud, sperando che arrivino anche a noi un po’ di contributi pubblici: siamo o no noi l’eccellenza del rugby Sicilia- no? In Eccellenza ci arriviamo in 3-4 anni». Dall’iniziale S.S.S. (Siamo Solo Siciliani, un manifesto programmatico che nasce da una sorta di libera interpretazione del triscele siciliano), il progetto intanto sta evolvendo: «C’è tanta voglia di crescere. A San Gregorio siamo una famiglia e tutti facciamo un po’ tutto. Qui è stato bello smettere di giocare. Ma è durissima combattere senza soldi. Vogliamo creare una franchigia del Sud con le altre realtà siciliane. Ci chiameremo i Paladini. Ne ho di cose da fare. Senza dimenticare che per la Federazione seguo il Rugby a sette».
Continua così tra grandi progetti la sua avventura in panchina, nel segno di Coste: «Ho vissuto gli anni d’oro, quelli che hanno portato l’Italia al Sei Nazioni – ha proseguito infatti l’azzurro nell’intervista- E due Mondiali: in Sudafrica nel 1995, e quello con Ma-scioletti nel 1999. Da George Coste, et. che amavo e rispetto ancora oggi come un padre, ho imparato tutto. L’ho imitato fino in fondo. Ai ragazzi ripeto quel che mi diceva George: “Chi odia tanto ama tanto”. Se uno non me lo filo più neanche a parolacce si deve preoccupare».

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

4 Commenti

  • Diciamo che Paladini è uno dei possibili nomi sui quali il consiglio direttivo della società darà il proprio parere nella riunione del 12 p.v. Vi terremo aggiornati…

  • Chiedo scusa per la mia palese discordanza con il ” nuovo nome ” ma sapete com’è..dopo aver seguitoil S.Gregorio Rugby e averlo visto “crescere” è stata na botta tremenda il cambio del nome…
    ma al di la di questo spero di poter seguire la squadra in un’altro campionato come quello passato!!!
    Sperando che qualche facente parte il iconsiglio direttivo legga ciò, vorrei ricordare la “voglia” dei tifosi di poter vedere un pò di “MERCHANDISE” in più ….come ad esempio felpe e giacche, almeno per poter sostenere il freddo gelido della pineta di nicolosi !!!
    In bocca al lupo a tutto lo staff e arrivederci al prossimo campionato!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi