Italia Italia Top 10

Eccellenza a 12 con Viadana?

Scritto da Manuel Zobbio

La bocciatura della candidatura di Viadana per la Pro12, riapre di fatto le porte dell’Eccellenza ai gialloneri.  «Se il Viadana vuole iscriversi al campionato di eccellenza ha tutti i diritti per farlo – ha svelato lo stesso presidente federale Giancarlo Dondi a Parma Press24 -. Cosa faremo lo valuteremo, gli scenari possibili sono due: o ripeschiamo la squadra retrocessa allargando il campionato, o si accorpano due squadre». Nonostante tale ipotesi fosse stata subito bocciata da Silvano Melegari, per Viadana si tratta di una chiamata a cui rispondere subito, pena il rischio di perdere il diritto all’iscrizione al massimo campionato italiano. Ripartire con l’attività seniores in un secondo momento, diciamo dalla prossima stagione, varrebbe la perdita infatti di ogni diritto sportivo, con l’obbligo a ripartire dalla Serie C.

La scelta di Viadana apre dunque le porte per il ripescaggio del San Gregorio Catania, escludendo – in questo sono chiare le parole di Dondi – un’eventuale doppia promozione dalla Serie A. Promozione a cui non direbbero no né le Fiamme Oro, né l’Amatori San Donà. Ai piedi dell’Etna non possono fare a meno di attendere una decisione in merito, questo mentre si vocifera di un addio al club da parte di Orazio Arancio e di una clamorosa fusione/collaborazione con l’Amatori Catania, blasonato rivale che ora milita in Serie A2.

In riva al Pò nel frattempo a tutto sembrano pensare, tranne che a ripartire dall’Eccellenza, almeno secondo quanto rivelato a Davide Casarotto de La Gazzeta di Mantova dopo la riunione del club tenutasi giovedì sera. «La nostra principale preoccupazione – ha detto chiaramente il general manager Franco Tonni è quella di capire come tutelarci nella chiusura del rapporto con Aironi, in seguito alla ben nota situazione che è venuta a crearsi nell’ultimo periodo. L’ipotesi di iscrivere una squadra all’Eccellenza, o in qualsiasi altro campionato Seniores, al momento non è frutto di discussione. E non lo sarà almeno per i prossimi due mesi, fino a che non avremo risolto la situazione. La cosa che mi sento di garantire è che ci sarà sicuramente continuità per quanto riguarda il settore giovanile». Settore giovanile che eccelle a livello nazionale, in particolare con l’Unger 20.

Difficile dunque che Viadana possa avere subito una prima squadra nel massimo campionato nazionale, anche stando all’ex presidente FIR Cesare Barzoni«Il problema è che in tempi brevissimi – ha spiegato – occorrerebbe mettersi al tavolo con la Fir e discutere una modifica ai campionati. Attualmente l’Eccellenza è a 10 squadre e non vedo come, a meno di una rinuncia o di un passaggio a 12 team, si possa modificare la formula per far posto a Viadana. Tra l’altro bisognerebbe intervenire entro i termini d’iscrizione, fissati per fine giugno».

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi