Italia Italia Top 12

ECCELLENZA, IL DERBY DI PARMA VA AI CROCIATI

Un derby vero, sentito e combattuto, che segna una svolta nella corsa ai play-off.

A Parma i Crociati ipotecano il quarto posto e l’accesso alle semifinali per il titolo superando per 16-14 i cugini dell’HBS GranDucato al termine di ottanta minuti emozionanti, caratterizzati da continui capovolgimenti di fronte e con la squadra di Filippo Frati bravissima a risalire dal baratro che le si era spalancato sotto i piedi dopo venti minuti di gioco.

Il primo quarto di gara, infatti, è tutto o quasi del GranDucato, deciso ad agguantare i cugini al quarto posto in classifica riaprendo così la lotta per la quarta piazza: al primo gli ospiti centrano i pali con un piazzato di Jones, al quarto mettono a segno una bella meta con il capitano dell’Italseven Alessandro Onori che evita due placcaggi al largo e tocca in meta.

Al decimo i Crociati pagano ancora l’indisciplina iniziale e Jones mette a segno lo 0-11.

Il GranDucato insiste ed intorno al quarto d’ora, con la propria rolling-maul, ha la chance per assestare ai Crociati il colpo del knock-out ma un eccesso di generosità da parte del mediano di mischia Cigarini – che serve l’ala invece di toccare direttamente in meta – tiene in partita il XV di casa, palesemente frastornato.

Solo nel finale di primo tempo i Crociati, costretti anche a dieci minuti di inferiorità numerica per il giallo a capitan Mandelli, riescono a mettere i primi punti sul tabellone con il piede di Anversa, cui Jones replica allo scadere mandando le squadre a metà gara sul 3-14.

Nella ripresa, però, le parti si invertono: i Crociati prendono gradualmente il controllo del match, accorciano in apertura sempre con Anversa ed al ventesimo il terza centro Sigg porta il pallone al di là della linea di meta raccogliendo il pallone da un raggruppamento dentro i cinque metri ospiti. E’ la marcatura che da ai Crociati le energie giuste per affrontare l’ultima fase di gara e che, al tempo stesso, insinua incertezza del GranDucato: gli ospiti perdono fiducia, commettono falli ed errori e, al trentaduesimo, Anversa li punisce ancora dalla piazzola fissando lo score sul 16-14 finale.

I Crociati si portano così ad otto punti di vantaggio sui cugini a due giornate dal termine e vedono ora vicinissima la qualificazione alle semifinali, mentre il GranDucato conserva la quinta posizione ma anche due vittorie da qui al termine della regular season potrebbero non bastare agli uomini di De Marigny e Prestera per superare in extremis Mandelli e compagni.

Tutto facile nell’altro posticipo domenicale per la capolista Femi-CZ Rovigo, che prenota il primo posto nella regular season infliggendo una netta sconfitta interna al Casinò di Venezia, ormai matematicamente retrocesso in Serie A: i lagunari di Marcuglia tengono il campo solo nei primi venti minuti, recuperando lo svantaggio iniziale sino al 10-12, ma devono poi arrendersi alla prima della classe che dilaga sino al 13-54 finale.

Eccellenza, XVI giornata

L’Aquila Rugby v Mantovani Lazio 31-24 (5-1) – giocata ieri

Futura Park Rugby Roma v Estra I Cavalieri Prato 25-34 (0-5) – giocata ieri

Petrarca Padova v Marchiol Mogliano 14-13 (4-1) – giocata ieri

oggi

BancaMonteParma Crociati v HBS GranDucato Parma 16-14 (4-1)

Casinò di Venezia v Femi-CZ Rovigo 13-54 (0-5)

Classifica: Femi-CZ Rovigo punti 63; Estra I Cavalieri Prato 57; Petrarca Padova 53; BancaMonteParma Crociati 48; HBS GranDucato Parma 40; Futura Park Rugby Roma 33; Mantovani Lazio, Marchiol Mogliano 30; L’Aquila Rugby 20; Casinò di Venezia* 0

*quattro punti di penalizzazione per mancata attività giovanile

Prossimo turno – XVII giornata – 23.04.11

Femi-CZ Rovigo v Mantovani Lazio

Estra I Cavalieri Prato v BancaMonteParma Crociati

Futura Park Rugby Roma v Casinò di Venezia

Marchiol Mogliano v L’Aquila Rugby

HBS GranDucato Parma v Petrarca Padova – si gioca venerdì 22.04

TABELLINI

Parma, Stadio “XXV Aprile” – domenica 17 aprile

BancaMonteParma Crociati v HBS GranDucato Parma 16-14

Marcatori: p.t. 1’ cp. Jones (0-3); 4’ m. Onori (0-8); 10’ cp. Jones (0-11); 34’ cp. Anversa (3-11); 40’ cp. Jones (3-14); s.t. 2’ cp. Anversa (6-14); 20’ m. Sigg tr. Anversa (13-14); 32’ cp. Anversa (16-14)

BancaMonte Crociati Rfc: Trevisan; Passera (18’ st Garulli), En Naour (5’ st Damiani), Iannone (24’ st Alfonsi), Woodman; Anversa, Frati M.; Sigg, Ferrarini Del Nevo; Kolo’Ofai, Mandelli (cap); Romano (12’ st Coletti), Giazzon, Lovotti. all. Frati.

HBS Granducato Parma: Mortali (15’ st Galante); Alberghini, Mayor (30’ pt Castagnoli), Mc Cann, Onori; Jones, Cigarini; Dumbar, Birghall (21’ st Du Plessier), Barbieri; Pascu, Vella; Tripodi, Manici (30’ pt Zani), Goegan. all. De Marigny/Prestera

arb. Damasco (Napoli)
g.d.l. Liperini (Padova), Sorrentino (Milano)
quarto uomo: Chiesa (Parma)
Cartellini: 13’ pt. giallo Mandelli.
Note: giornata soleggiata, campo buone condizioni. 2.000 spettatori.
Punti conquistati in classifica: BancaMonte Crociati Rfc 4; Granducato Parma 1.

Favaro Veneto (VE), Stadio Comunale – domenica 17 aprile

Casinò di Venezia v Femi-CZ Rovigo 13-54

Marcatori: p.t. 3′ m. Stanojevic (0-5); 6′ m. Stanojevic tr. Duca (0-12); 11′ cp Vassallo (3-12); 17′ m. Bonicelli tr. Vassallo (10-12); 23′ m. Anouer tr. Duca (10-19); 34′ m. Tumiati tr. Duca (10-26); 40′ drop Daupi (13-26); 42′ m. Stanojevic tr. Duca (13-33); s.t. 6′ m. Duca tr. Duca (13-40); 18′ m. Milani tr. Duca (13-47); 42′ m. Pedrazzi tr. Bustos (13-54)

Casinò di Venezia: Veronese; Perziano (38′ st Bado), Fiorani, Daupi, Bonicelli (34′ st Lunanova); Vassallo, Gobbo; White, Palandrani, Ramadoro; Pettinari, (37′ st Tonello) Previati (15′ st Codo); Ceglie Gianesini (cap), Levaggi
all. Marcuglia

Femi-CZ Rovigo: Zorzi; Calanchini, De Gaspari, Pedrazzi, Stanojevic; Duca (22′ st Bustos);  Zanirato; Foschi, Barion, Anouer (18′ st Guzman); Montauriol (40′ st Reato), Tumiati; Ravalle (21′ st Golfetti), Mahoney (cap – 37′ st Ravalle), Milani (31′ st Boccalon)
all. Roux

arb. Roscini (Milano)
g.d.l. Bono (Brescia) e Guerrieri (Treviso)
quarto uomo: Di Gregorio (Padova)
Ammoniti: 32′ pt Vassallo (VE).
Calci: Vassallo (VE) 2/3 (cp 1/2; tr. 1/1); Duca (RO) 6/7 (t. 6/7); Veronese (VE) 0/1 (cp 0/1); Bustos (RO) 1/1 (tr. 1/1)
Man of the Match: Marko Stanojevic (Femi-CZ Rovigo)
Punti classifica: Casinò di Venezia 0, Femi-CZ Rovigo 5
note: giornata calda e soleggiata, terreno di gioco in buone condizioni, spettatori 1000 ca. con buona rappresentanza rodigina. Tra i due tempi premiazione in campo per l’Under 16 lagunare, fresca conquistatrice del Trofeo CIV dopo aver battuto in finale la Benetton Treviso per 8 a 7.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi