PiazzaRugby

Eccellenza, il Petrarca di capitan Conforti mette paura al Calvisano

Scritto da Manuel Zobbio
Federico Conforti, n.7 e capitano del Petrarca PadovaCapitan Chicco Conforti e il suo Petrarca han fatto paura ai campioni d’Italia del Cammi Calvisano, che solo allo scadere su calcio di punizione è riuscito nella rimonta, tenendosi stretto il primato in classifica. Proprio la mischia bianconera ha dominato a lungo la gara, segnata dal maltempo e da un terreno pesante, ma allo scadere Alessio Zdrilich e compagni hanno fatto il loro, pressando sui cinque metri i padroni di casa e sfondando in meta con Steyn. A tempo scaduto il sorpasso di Seymour grazie alla trasformazione ben riuscita.
Il Petrarca deve riflettere su alcuni errori difensivi, non solo nel caso della meta, ma anche in touche e in altre occasioni che hanno svilito il vantaggio territoriale o alcuni attacchi finiti senza occasioni da punti.
L’avvio del match è stato condizionato dal campo pesante, dalla pioggia ancora battente. Spinge di più il Petrarca con una mischia che funziona alla grande e mette in difficoltà gli ospiti. Al 18′ punizione per il Calvisano per fallo in ruck: dalla piazzola Seymour realizza e primo vantaggio bresciano. Al 21′ Seymour si ripete dalla piazzola grazie ad una punizione causata da un velo dubbio di Giusti. È un vantaggio che non demoralizza gli uomini di Moretti che, al 25′, si spingono dentro i 22 avversari e si avvicinano alla meta. Calvisano, però, si difende bene e libera in touche. È un buon momento per il Petrarca che, al 29′, accorcia le distanze grazie a Fa- dalti dalla piazzola e cinque minuti dopo ha la possibilità di pareggiare i conti, ma Menniti-lppolito sbaglia il calcio piazzato dalla lunga distanza, praticamente metacampo. È una partita segnata dagli episodi, con i tuttoneri che giocano bene alla mano e si dimostrano nettamente superiori in mischia. Al 38′ arriva il pareggio del Petrarca grazie a Fadalti che chiude il primo tempo.
A inizio ripresa il Petrarca rischia tanto con Menniti-lppolito che si fa stoppare un calcio dentro i propri 22, fortunatamente il Calvisano non riesce ad andare in meta con Kalou. Passano pochi minuti e il Calvisano ha la possibilità di riportarsi in vantaggio, se non fosse per Seymour che interrompe la sua perfetta capacità realizzativa calciando di qualche metro fuori dai pali. Il mediano d’apertura, però, si rifatte minuti dopo sempre dalla piazzola. Il Petrarca non demorde e prova a spingere Calvisano in difesa, ma ci vogliono dieci minuti per tornare a fare punti sempre con l’ala Fadalti che realizza altri tre piazzati consecutivi, fino a portare il risultato sul 15-9. Uno di questi a seguito di un placcaggio aereo dell’ala Di Giulio punito da Passacantando con un cartellino giallo. Sembra il preludio ad una grande impresa, ma è troppo presto per cantar vittoria. Arriva proprio all’ultimo la meta ospite, nata da una touche sui 22 del Petrarca pescata con un lun go calcio di liberazione, un fatale cambio di fronte che invece avrebbe dovuto far chiudere il match col Petrarca in attacco. Dalla touche nascono svariate fasi rintuzzate dalla difesa finché il terza linea Abraham Steyn trova un angolo di corsa a incrociare e si tuffa oltre al mucchio di compagni franati in area. Siamo sul 15-14 ma inutile sperare in un errore al piede di Seymour.
«Chi vince ha sempre ragione», afferma il coach del Petrarca Andrea Moretti, «i miei ragazzi sono stati bravi, hanno dimostrato di poter essere all’altezza di una squadra come Calvisano. Purtroppo ci ritroviamo con una sconfitta subita all’ultimo minuto, in settimana avrò modo di rivedere la partita per capire cosa abbiamo sbagliato». Una nota positiva è sicuramente la mischia che ha sicuramente messo in grossa difficoltà il Calvisano. «La mischia funziona bene, ma dobbiamo riuscire a tenere alta la concentrazione fino al termine della partita. Non so cosa sia mancato effettivamente oggi, a cinque minuti dalla fine eravamo in vantaggio di sei punti, poi la meta allo scadere ci ha fatto perdere la partita. Per me questi sono tre punti persi».
Padova, impianti sportivi “Memo Geremia” – Domenica 30 novembre 2014
PETRARCA PADOVA VS CAMMI CALVISANO 15-16 (6-6)
Marcatori: 18′ pt cp Seymour (0-3), 21′ pt cp Seymour (0-6), 30′ pt cp Fadalti (3-6), 39′ pt cp Fadalti (6-6), 6′ st cp Seymour (6-9), 10′ st cp Fadalti (9-9), 27′ st cp Fadalti (12-9), 34′ st cp Fadalti (15-9), 40′ st meta Steyn trasf. Seymour (15-16).
Petrarca Padova: Capraro, Bellini, Woodhouse, Bettin, Fadalti, Menniti-Ippolito, Su’a, Targa, Conforti (capitano), Giusti, Rocchia, Eru, Garfagnoli (23′ St Leso), Bigi (34′ St Delfino), Zani (20′ St Vento)
A disposizione non entrati: Trotta, Francescato, Marcato, Innocenti, Zago.   All. Moretti/Salvan
Cammi Calvisano: De Jager, Di Giulio, Canavosio (18′ St Chiesa), Castello, Bergamo, Seymour, Ambrosio (7′ St Violi), Steyn, Mbanda’, Belardo (1′ St Beccaris), Kalou (24′ St Zidrlich), Cavalieri, Violi (12′ St Biancotti),  Ferraro (38′ St Gavazzi), Scarsini (19′ St Morelli)
A disposizione non entrato: De Santis.   All. Guidi
Arbitro: Passacantando
G.d.l. Boaretto e Favero.
Quarto uomo: Bellinato
Cartellini: 25′ st giallo a Di Giulio (Cammi Calvisano)
Calciatori: Seymour cp 3/4  tr 1/1, Fadalti cp 4/4, Menniti-Ippolito cp 0/1
Note: pioggia, temperatura autunnale, campo appesantito, circa 1300  spettatori Punti conquistati in classifica: Petrarca Padova 1; Cammi Calvisano 4.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi