Italia Italia Top 12

ECCELLENZA, PRESENTATA LA FINALE SCUDETTO

Nell’austero salone d’onore di Palazzo Nodari a Rovigo è stata presentata stamane la finale del campionato d’Eccellenza che si disputerà sabato allo stadio Battaglini di Rovigo con inizio alle ore 18,10 (diretta Rai Sport 1).

Lo scudetto numero ottantuno se lo contenderanno Femi Cz Rovigo e Petrarca Padova che, in passato, si sono entrambe aggiudicate per undici volte il titolo italiano.

Grande è l’attesa per questo confronto che, a ragione, viene definito il “derby d’Italia” visto che le due squadre  si sono affrontate per ben centoquarantacinque volte.

“Sabato sarà una giornata straordinaria – ha commentato il sindaco di Rovigo Fausto Merchiori – in entrambe le città venete coinvolte in questa affascinante sfida c’è grande fermento ed una febbrile attesa. Credo che il derby fra Femi Cz e Petrarca rappresenti un evento nell’evento  e penso che, se la capienza del Battaglini fosse superiore, sicuramente questo incontro farebbe, ugualmente, registrare il tutto esaurito”.

“Porto il saluto del presidente Giancarlo Dondi, impegnato a Dublino in riunioni dell’Irb – ha dichiarato il vicepresidente vicario della Fir Nino Saccà – e sono certo che questo incontro rientra, di diritto, nei grandi eventi rugbistici anche grazie alla cavalleresca rivalità fra le due contendenti. E’ il derby per eccellenza non fosse altro per il fatto che sia Rovigo che Padova hanno nel loro palmares ben undici scudetti. Penso che questa partita rappresenti una bella immagine del rugby in assoluto e del campionato di Eccellenza, in particolare”.

Alla conferenza stampa è intervenuta anche il prefetto Romilde Tafuri che ha sottolineato come il rugby grazie ai suoi valori non rappresenti mai, anche negli incontri di cartello e di grande interesse, un problema per l’ordine pubblico a differenza di altre discipline.

Il presidente del Petrarca Padova Enrico Toffano ha voluto precisare che “la partita di sabato per il Veneto è un evento culturale più che sportivo, mentre nel resto dell’Italia è un evento storico. Questa sfida viene a sconfessare coloro che sostenevano che il campionato d’Eccellenza fosse una manifestazione di secondo piano. Chi vincerà lo scudetto vincerà un campionato vero, nobilitato dalla presenza delle due contendenti”. Dal canto suo Renzo Bullo, presidente del Femi Cz, ha affermato che “Rovigo è la sede idonea per ospitare un evento così importante. Ci accingiamo a sostenere un esame di maturità che auspichiamo di superare”.

“Se ho una probabilità di aggiudicarmi questo titolo – ha sentenziato Pasquale Presutti, coach del Petrarca – me la giocherò alla grande, lottando fine alla fine e cercando vendere a caro prezzo la pelle”. “Mi auguro che le squadre possano offrire un buon spettacolo – ha concluso l’allenatore dei rossoblù Polla Roux – e che sia, veramente, una festa del rugby che possa esaudire l’attesa degli sportivi”.

La sfida scudetto Femi Cz Rovigo – Petrarca Padova sarà diretta da Stefano Pennè che sarà coadiuvato da Damasco e De Santis. Quarto uomo Masetti, mentre al Tmo sarà Dordolo.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi