Italia Italia Top 12

Fiamme Oro, mai così ardenti

Scritto da Manuel Zobbio

Fiamme Oro. Terzo posto in classifica. Cinque vittorie e due sconfitte. Secondo miglior attacco del campionato (comanda Mogliano con cinque punti in più) e la determinazione di continuare a recitare il meritato ruolo di outsider. È una prima parte di stagione magica per le Fiamme Oro, in piena lotta per le semifinali e determinate a mantenere l’incedere d’alta classifica. Dopo un anno di lavoro targato Presutti, la squadra della Polizia ha trovato una dimensione consona alle ambizioni dell’intera famiglia cremisi. Dopo aver conquistato il Trofeo Eccellenza, il passo successivo a Ponte Galeria è meritare l’accesso ai play off, sin qui legittimato a suon di grandi prestazioni. Alla ripresa del torneo i capitolini faranno visita al Rovigo, che in classifica segue a una lunghezza. L’anno scorso, proprio al Battaglini, i Presutti’s boys hanno conquistato il trofeo nazionale. A poco meno di un anno, cercheranno un’altra soddisfazione?

I migliori. Sono tanti i giocatori che in questa prima parte di stagione hanno offerto un rendimento costante e elevato. A cominciare dal leader Nicola Benetti, che a suon di punti ha garantito alla compagine romana una dose di carburante continuo per la scalata in classifica. A lui aggiungiamo anche Sepe e Cazzola. Il primo, reduce da una stagione difficile a causa di un infortunio si sta riproponendo in modo dirompente mentre il secondo, ‘sceso’ dall’ottovolante celtico si è calato con grande professionalità nella realtà dell’Eccellenza. A livello tecnico un ottimo acquisto si è dimostrato anche Nanni Raineri, ingaggiato a poche settimane dall’inizio del campionato. Il suo lavoro tra i tre-quarti non ha tardato a farsi vedere. Un applauso, infine, lo merita anche l’intero pacchetto di mischia, forgiato da Presutti secondo un credo diventato nel tempo il marchio di fabbrica dell’allenatore.

L’evergreen. Nicola Benetti. In una squadra dall’età media relativamente giovane è difficile individuare il ‘veterano’, chioccia di un gruppo da guidare e a cui dare l’esempio. Così la palma dell’evergreen abbiamo deciso di offrirla a Benetti, che a pochi mesi dalle 31 candeline si sta confermando un leader assoluto della compagine cremisi. Dopo aver alzato al cielo il Trofeo Eccellenza la scorsa stagione, quest’anno il numero nove sta tentando di inseguire il meraviglioso sogno chiamato play off.

Ma serviva proprio? Riccardo Della Rossa. Con Luca Falsaperla è forse il giocatore che meno ha contribuito alla stagione. Talento indiscutibile, rischia di diventare l’ennesimo eterno incompiuto prodotto dal rugby italiano?
Shayne Anderson. Arrivato col il placet di Brett Johnstone, d.s. del Morrinsville, in un’ottica di collaborazione tra il club della Waikato Union ed i cremisi, il 21enne neozelandese vanta già sei presenze all’attivo nei Chiefs, di per se una garanzia. Resta il punto interrogativo sull’opportunità o meno di ingaggiare stranieri nel club della Polizia di Stato.

Il flop? Martin Thomsen. In una stagione in cui quasi nessuno ha reso sotto le aspettative, Thomsen è il vero punto interrogativo. Il giocatore non si discute, ma la pubalgia che ha sin qui frenato il sudafricano rischia di risultare l’ago della bilancia, se tornerà finalmente a performare come nelle tre stagioni passate, le ambizioni scudetto delle Fiamme Oro potrebbero diventare reali.

Giovani stelle crescono? Carlo Canna. Prototipo dell’apertura moderna: giocatore fisico, ottima visione di gioco. Deve migliorare dalla piazzola ma i margini di crescita sono ampi. L’età (Canna è un ’92) e il modo di giocare meriterebbero maggior attenzione anche da parte dei tecnici federali. Se sono questi ultimi sapessero che esiste anche un torneo nazionale…

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi